Sorpresa dall’archeologia: gli elmi con le corna vichinghi… non erano vichinghi

Sorpresa dall’archeologia: gli elmi con le corna vichinghi… non erano vichinghi
Sputnik Italia ESTERI

Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. 2022. Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. Notiziario. it_IT. Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. 1920 1080 true. 1920 1440 true. 1920 1920 true. Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. (Sputnik Italia)

Ne parlano anche altri media

L’annuncio dei nuovi voli tra Cagliari e la Francia riconferma l’impegno della compagnia nel fornire un ventaglio di destinazioni sempre più ampio e completo ai passeggeri sardi. (Sardegna Reporter)

Inoltre, grazie alle nuove rotte, amplificheremo il traffico di turisti stranieri desiderosi di raggiungere Cagliari e visitare le bellezze della Regione, sostenendo e rafforzando così l’economia locale” Con le 2 nuove rotte, operate in esclusiva da Volotea, salgono a 21 le destinazioni raggiungibili da Cagliari a bordo della flotta del vettore. (vistanet)

Gli elmi con le corna verrebbero, quindi, attribuiti erroneamente al popolo vichingo dato che sembrano essere originari dell’età del Bronzo (quasi 2.000 anni prima dei Vichinghi) e la loro provenienza sarebbe la Sardegna. (inItalia)

Sentenza storica: rimborsati i passeggeri di un volo per la Russia cancellato

Gli elmi dei vichinghi vengono dalla Sardegna. Una ricerca pubblicata dalla rivista Praehistorische Zeitschrift dice che due dei celeberrimi copricapi ritrovati a Veksø, in Danimarca, sarebbero originari della Sardegna. (Paradisola.it)

“Per molti anni gli elmi di Vikso sono stati associati ai Vichinghi”, spiega Vandkilde alla CNN. I guerrieri nuragici raffigurati dai bronzetti sardi dell’età del bronzo si sono conquistati un articolo di approfondimento sul sito nella nota emittente tv statunitense CNN. (Cagliaripad)

La sentenza è storica perché significa che d’ora in avanti, tutti i passeggeri, indipendentemente dalla loro cittadinanza, hanno diritto a ricevere il risarcimento se sono su territorio europeo. (Ultime notizie dall'Italia e dal mondo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr