Stefania Craxi alla presidenza della Commissione Esteri, Forza Italia: “E’ la vittoria della politica contro l’improvvisazione”

RadioSienaTv INTERNO

Stefania Craxi, con la sua storia personale, ha sempre dimostrato di essere donna di coraggio e di lucidità di analisi”.

Forza Italia Siena conclude con una riflessione “Le migliori idee così come le migliori persone, a prescindere dall’appartenenza, diventano patrimonio di tutti nel momento in cui si inseriscono in ruoli e contesti collegiali.

Di Redazione | 19 Maggio 2022 alle 13:30. “E’ una notizia che ha sorpreso solo chi ha voluto farsi sorprendere” così l’inizio della nota con cui i Coordinamenti Comunale e Provinciale di Forza Italia Siena e Azzurro Donna Siena hanno commentato l’elezione a presidente della Commissione Esteri della senatrice Stefania Craxi. (RadioSienaTv)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Così, Stefania Craxi, Senatore di Forza Italia (FI) e Presidente della Commissione Affari esteri. "Voglio ringraziare il presidente Conte per gli auguri di buon lavoro che mi ha rivolto a margine dell'incontro ‘Pnnr, priorità per il futuro dell'Italia'", organizzato da Aepi e Adnkronos presso il Palazzo dell'Informazione. (La Sicilia)

“Mettere Putin in un angolo credo sia un errore”. di Capital Web. La senatrice Stefania Craxi è stata eletta presidente della Commissione esteri al Senato ed è stata ospite al TG Zero con Mary Cacciola ed Edoardo Buffoni. (Radio Capital)

Dal punto di vista politico, Stefania Craxi dopo essere stata deputata dal 2006 al 2013 per Forza Italia, sempre con gli azzurri è stata eletta poi senatrice alle ultime elezioni politiche del 2018. La biografia di Stefania Craxi. (Money.it)

«Draghi tenga in piedi la maggioranza» ammoniva il capo politico del Movimento a cui seguiva un comunicato ufficiale: "L'attuale maggioranza esiste solo sulla carta non nella realtà del confronto quotidiano. (Panorama)

Del resto, non si può dire che io sia l'ultima arrivata: sono stata anche sottosegretario agli Esteri». Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Quando Renzi decide di fare accordi con la Meloni, purtroppo i numeri in Parlamento sono questi”. Il deputato del M5s spiega: “Non è stato un nostro errore candidare Licheri. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr