Mps chiude contenzioso con la Fondazione per per la vicenda Antonveneta: pagherà 150 milioni

La Stampa ECONOMIA

Grazie all'accordo Mps riduce di 3,8 miliardi di euro le richieste risarcitorie che gravano sulla banca.

«A seguito del comunicato stampa che ha dato conto della interlocuzione e della trattativa per il ristoro di un indennizzo a favore della Fondazione Mps da parte della Banca Monte dei Paschi di Siena - si legge in una nota del Comune -, l'amministrazione comunale, che ha insistito, recentemente da sola, per far avere l'indennizzo, anche tramite la lettera aperta dello scorso 29 giugno, rivolta al governo Draghi dal sindaco Luigi De Mossi, richiede che non venga fatta una vendita al ribasso e che vengano tutelate l'occupazione e i diritti dei dipendenti, il rapporto con il territorio, la tutela del marchio, il patrimonio artistico per il quale il Comune ha chiesto di estendere il vincolo a tutti i beni, oltre che la permanenza degli uffici direzionali nel luogo ove la Banca è nata»

La Fondazione Monte dei Paschi di Siena e la Banca Mps comunicano che è stato raggiunto un accordo preliminare in ordine alle richieste risarcitorie stragiudiziali riferite all'acquisizione Antonveneta e agli aumenti di capitale del 2011, del 2014 e del 2015. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altri giornali

(HelpMeTech)

Nell’accordo raggiunto questo pomeriggio Mps si impegna a sottoporre alla deliberazione del prossimo cda della banca, in calendario per il 5 agosto, una transazione che prevede il pagamento di 150 milioni di euro e impegni sulla valorizzazione del patrimonio artistico della banca. (Wall Street Italia)

Parla il direttore di esercizio dell'impianto sul Mottarone finito nell'inchiesta sulla strage del 23 maggio scorso. (LaPresse) “Ho ripercorso tutto e ripenso a tutto, sono convinto di aver fatto tutto al meglio. (LaPresse)

ncidente Zanardi, il gip archivia l’inchiesta: il camionista non ha colpeEra stata la stessa Procura a chiedere l’archiviazione, mentre la famiglia del campione si era opposta | Read More | Gazzetta.it. (HelpMeTech)

Il bambino ha perso i genitori e il fratellino nella tragedia del 23 maggio scorso. (LaPresse) Il piccolo Eitan sta meglio, “è seguito costantemente dalla tutrice, la zia, dai familiari e i medici”. “Il 3 agosto – ha poi aggiunto l’avvocato – ci sarà un sopralluogo sul luogo della tragedia” che provocò 14 morti, tra cui i genitori e il fratellino del bimbo israeliano (LaPresse)

Ai loro soci offrono varie attività ricreative, giochi, merende, ginnastica, musica, corsi di inglese e pranzi sociali. Rabaiotti: “Oltre ai servizi, riprendono le iniziative del Piano socialità. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr