Saman Abbas "uccisa da 3 persone, lo zio e i due cugini". La madre al figlio: "Dì che sta in Pakistan"

Saman Abbas uccisa da 3 persone, lo zio e i due cugini. La madre al figlio: Dì che sta in Pakistan
Approfondimenti:
Corriere della Sera INTERNO

ccisa da tre uomini: lo zio e i due cugini.

Non devi dire nient’altro.

Qualsiasi persona ti chieda qualcosa, figlio mio, non devi dire niente

Spiega questa cosa, che la Polizia ha portato via, non devi dire niente di più, mamma stava male e il papà l’ha portata in Pakistan.

Devi dire questa cosa, ok?

(Corriere della Sera)

Su altri media

Il ragazzino invece è minorenne e non è accompagnato dai genitori, dunque viene fermato.È la prima importante svolta nelle indagini per la sparizione di Saman Abbas. Il 5 maggio – 5 giorni dopo l’omicidio di Saman Abbas – era ancora nella cascina dei Bartoli, con il nipote. (La Gazzetta di Reggio)

Caso Saman Abbas, la versione agghiacciante del fratello Saman Abbas, la versione del fratello sedicenne: "Zio Danish ha ucciso mia sorella". In un giorno di metà maggio, il fratello sedicenne di Saman Abbas, innanzi alla Procura minorile di Bologna, agli assistenti sociali e ai carabinieri reggiani, ha dato la sua versione dei fatti su come sarebbe scomparsa sua sorella. (Virgilio Notizie)

La sera del 30 aprile Saman aveva avuto una violenta lite con i genitori. Ormai non c'è alcuna speranza di trovare Saman viva e gli inquirenti sono certi che sia stata uccisa per essersi opposta al matrimonio combinato. (ilGiornale.it)

Il fratello di Saman: "L'ha uccisa lo zio, ha detto che se avessi parlato mi avrebbe ucciso"

Lo zio ha detto a papà di portarlo in casa e di nasconderlo senza farlo vedere alle telecamere", ha aggiunto. ''Lo zio a me non l’ha detto - ha ribadito il sedicenne - non l’ha detto nemmeno quando è arrivato a casa. (Corriere dello Sport.it)

A differenza dei genitori di Saman, anche loro indagati e rientrati in Pakistan lo scorso primo maggio, si ritiene che i due siano ancora in Europa leggi anche Saman Abbas, la frase dello zio dopo la scomparsa: "Lavoro fatto bene" Continuano inoltre le ricerche dello zio e dell'altro cugino col contributo attivo delle polizie europee, specie quella francese, spagnola, svizzera, inglese e belga. (Sky Tg24 )

Il racconto di un giovanissimo, coerente e privo di contraddizioni, per il gip di Reggio Emilia costituisce la «piena prova indiziaria della responsabilità» di Danish Hasnain nell’omicidio della nipote Saman Abbas. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr