Asilo degli orrori nel Casertano: la scoperta agghiacciante della Polizia

Asilo degli orrori nel Casertano: la scoperta agghiacciante della Polizia
CheSuccede INTERNO

Sulla base del quadro giudiziario da incubo, la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha chiesto e ottenuto dall’ufficio del Gip la misura cautelare degli arresti domiciliari per i due ghanesi

A Castel Volturno, in provincia di Caserta, la Polizia ha scoperto un asilo degli orrori, in cui i bambini venivano puniti con metodi da tortura. I bambini venivano rinchiusi in stanze buie, in alcuni casi venivano loro spezzate le unghie o spruzzato il peperoncino negli occhi o tra le natiche. (CheSuccede)

Ne parlano anche altri media

Un vero e proprio asilo degli orrori, quello scoperto dalla polizia a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Gli agenti hanno arrestato due coniugi ghanesi 35enni che gestivano la struttura, per di più abusiva. (Il Primato Nazionale)

Ai domiciliari i due gestori. Bambini lasciati senza cibo né acqua, denudati e chiusi in stanze completamente al buio, vittime di violenze fisiche e vessazioni psicologiche. Dopo l'intervento della Squadra Mobile, i bambini erano stati affidati in alcune strutture protette messe a disposizione dai servizi sociali comunali. (Today.it)

Simona è ricordata come una donna gentile e amorevole, la sua scomparsa ha lasciato un vuoto nel cuore di chi ha avuto la fortuna di incontrarla. Tragedia nel casertano, si è spenta all'età di 47 anni Simona Visone, avvocato e ex assessore ai Servizi Sociali, Protezione civile e Polizia Locale del Comune di Castel Volturno (ROMA on line)

E' il giorno dell'addio a Simona Visone l'avvocato dal cuore buono

Al suo interno i bambini venivano picchiati e torturati con il peperoncino. Terribile scoperta a Castel Volturno, dove le forze dell’ordine hanno chiuso un asilo abusivo gestito da una moglie ed un marito. (Vesuvius.it)

I coniugi sono rintracciati in un appartamento a Destra Volturno (Caserta) e sottoposti agli arresti domiciliari Le violenze. In particolare, è emerso come almeno tre di questi, di nazionalità nigeriana, siano fatti oggetto, per mesi, di gravi violenze fisiche e vessazioni psicologiche perpetrate dai due ghanesi. (Il Fatto Vesuviano)

Mamma esemplare, avvocato ed ex assessore ai servizi sociali, protezione civile e polizia Locale del comune di Castel Volturno dove si è distinta sin da subito per il suo impegno, abnegazione e trasparenza. (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr