Bonus TV lumaca, chi paga il ritardo della misura

InvestireOggi.it ECONOMIA

Bonus TV lumaca, chi paga il ritardo della misura. L’impressione, infatti, è che molte famiglie con la vecchia Tv da cambiare aspetteranno di cambiare apparecchio solo last minute.

Sia perché il bonus Tv lumaca davvero non sta ingranando.

Sul bonus Tv lumaca attenzione, infine, ai rivenditori come sopra accennato

Ci sono poi altri aspetti che possono in qualche modo spiegare l’andamento del bonus TV lumaca. (InvestireOggi.it)

Su altre testate

Il Bonus TV – Decoder è disponibile fino: al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate. Il nuovo Bonus TV: si al cumulo tra le due agevolazioni. Da qualche giorno è stato invece firmato il decreto relativo al nuovo Bonus TV. (InvestireOggi.it)

Il problema ISEE fa poi il resto (clicca qui se vuoi conoscere i principali requisiti economici del bonus tv). Scopriamo perché il bonus tv non sta avendo gli effetti sperati dallo Stato. (ContoCorrenteOnline.it)

OK, ammettiamo di aver portato così il segnale sat a tutte le TV di casa. Via Tivusat si ricevono - tutti gratuiti - i canali nazionali del digitale terrestre; ben 6 canali in 4k (zero su digitale terrestre), tra cui Rai 4k e la bellissima Nasa TV 4K: e poi ben 60 canali in HD (9 su digitale terrestre); infine, tutti i 23 TG Regionali RAI. (DDay.it - Digital Day)

Mentre per il nuovo Bonus Tv – Rottamazione fino a 100 euro non ci sono limiti di ISEE da rispettare. Il bonus Tv resta ma possiamo tenere più a lungo il vecchio televisore, ecco perché. Al riguardo ricordiamo, infatti, che i bonus Tv sono due. (InvestireOggi.it)

Slitta anche il secondo e definitivo passaggio, allo standard DVBT-2, che richiede una sostituzione molto più estesa di televisori e decoder La dismissione generalizzata della codifica Mpeg2 sarebbe poi definita con un successivo provvedimento da emanare entro la fine del 2021. (Il Sole 24 ORE)

Se è stato acquistato dopo il 22 dicembre 2018 sarà sicuramente compatibile col nuovo digitale terrestre, perché da quella data i negozianti sono stati obbligati a vendere dispositivi idonei. Il governo, tramite la legge di bilancio 2019, ha stanziato 151 milioni di euro per incentivare l’acquisto di tv o decoder (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr