In palestra per allenarsi? Lì si poteva senza green pass. E arrivano i carabinieri

LeccePrima SALUTE

Il motivo è presto detto: sarebbe stato consentito accedere a quella sala, per allenarsi, pur senza essere provvisti di green pass.

Sanzionati quattro soci trovati in quel momento agli attrezzi e il titolare perché pure senza dispositivi di protezione individuale. MAGLIE – È stato un attimo e probabilmente hanno iniziato tutti a sudare.

Ai soci, infatti, sarebbe stato consentito l’accesso senza la carta verde che certifica l’avvenuta vaccinazione e, in più, il titolare dell’attività sarebbe stato sprovvisto di dispositivi di protezione individuale

È finita come ci si aspettava, con cinque giorni di chiusura e multe per tutti, titolare della palestra e quattro soci trovati all’interno al momento del controllo. (LeccePrima)

Su altre fonti

Nel corso delle attività una struttura è risultata non in regola perché i clienti sono stati sorpresi ad allenarsi senza possedere il green pass. na serie di controlli per il rispetto delle norme anti-covid sono stati predisposti in questi giorni dai carabinieri di Maglie all’interno di diverse palestre e strutture sportive della zona. (TeleRama News)

Nel corso delle attività una struttura è risultata non in regola, in quanto permetteva ai soci di allenarsi senza essere muniti di green pass. Nei giorni 7 e 8 settembre 2021 la stazione carabinieri di Maglie ha effettuato controlli all’interno di diverse palestre e strutture sportive ricadenti nell’area di competenza, al fine di vigilare sul rispetto della normativa volta al contrasto del contagio da coronavirus. (il Paese Nuovo)

C’è tanta gente che non ha intenzione di vaccinarsi e fare tamponi frequenti, mi riferisco soprattutto alla fascia 12-17 anni Dall’introduzione del Green pass, obbligatorio dallo scorso 6 agosto, si stanno susseguendo le varie opinioni sul tema. (AnconaToday)

Un fiore all'occhiello del fitness reso possibile grazie anche alle competenze e all'investimento economico del Cus Unime. Questa fase della durata di alcuni mesi è servita a predisporre gli attrezzi, gli arredi e tutto quello che era necessario per rendere la palestra fruibile e funzionale costata al Cus UniME circa 40 mila euro. (MessinaToday)

Il dott Scorza ricorda che la disciplina sul Green Pass prevede che lo stesso debba essere SOLO prEsentato all'ingresso nei soli luoghi previsti dalla legge nei quali è necessario ai sensi di quanto previsto dalla legge attraverso l’apposita App Verifica Covid-19 . (Fiscoetasse)

Tuttavia senza Green pass non si entra, ma ci sono centri che continuano con i prelievi e si rifiuta di restituire la caparra. Un ragazzo di Bologna ha pagato 3 mensilità all' iscrizione: una per il primo mese di allenamenti e due di caparra. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr