Luana D'Orazio, morta sul lavoro a 22 anni: due indagati. Sindacati: "Sciopero"

Luana D'Orazio, morta sul lavoro a 22 anni: due indagati. Sindacati: Sciopero
FirenzeToday INTERNO

Il dipartimento di prevenzione e sicurezza sul lavoro dell’Asl Centro sta portando avanti le indagini per comprendere le dinamiche dell’incidente.

Luana D'Orazio: due persone iscritte nel registro degli indagati. La procura di Prato ha aperto un’inchiesta.

Morire a vent'anni sul lavoro. Quella dei morti sul lavoro è una strage quotidiana.

Ha destato grossa emozione la morte di Luana D'Orazio, deceduta a soli 22 anni in seguito a un incidente sul lavoro avvenuto lunedì 3 maggio in un'azienda tessile a Oste di Montemurlo, in provincia di Prato. (FirenzeToday)

Su altre testate

La madre della ragazza e nonna del piccolo ricorda:. “Luana era a tutti gli effetti una ragazza-madre e Alessio è cresciuto grazie a noi. Così La Stampa racconta Luana D’Orazio, l’operaia di 22 anni morta lunedì mattina in un’azienda tessile in provincia di Prato per un incidente sul lavoro. (L'HuffPost)

Ma resterà un sogno spezzato, perché la vita di Luana D'Orazio è finita in quell'orditura di Oste, una fine assurda e inconcepibile. Parigi, era la destinazione di Luana e Alberto. (LA NAZIONE)

Il dipartimento di prevenzione e sicurezza sul lavoro dell’Asl Centro sta portando avanti le indagini per comprendere le dinamiche dell’incidente. Due persone sono state iscritte nel registro degli indagati: accertamenti tecnici si stanno anche concentrando sulla valutazione del funzionamento dei dispositivi di sicurezza del macchinario tessile. (Today.it)

"Era una ragazza madre, ma voleva lavorare Adesso dobbiamo pensare al suo bambino"

Il Comune di Montemurlo non si fermerà nel chiedere verità e per spezzare questa terribile catena di morti bianche. Due giovani vite spezzate che chiedono giustizia e che avranno l’impegno convinto del Comune di Montemurlo nel chiedere maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro» (tvprato.it)

"Luana sognava un futuro, semplicemente" racconta il fidanzato che l'aveva conosciuta ormai due anni fa. Secondo la Procura, sarebbe stata rimossa una saracinesca protettiva, ovvero un meccanismo destinato a prevenire proprio infortuni di questo tipo. (Fanpage.it)

Mi faranno un po’ di coraggio, adesso ne ho un grande bisogno", conclude la mamma di Luana Emma Marrazzo esce dalla casa di Le Querci, la piccola frazione sulla via Pratese tra i comuni di Agliana e Pistoia, dove viveva insieme alla figlia. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr