Casarin duro con gli arbitri di Spezia e Genoa: "Inconcepibili decisioni in tempo di Var"

Primocanale INTERNO

Anche il Toro ha ragione a lamentarsi.

Ecco il suo giudizio sugli arbitri che hanno “toppato” clamorosamente: “Difficile valutare il pensiero di Maresca, in Genoa-Fiorentina, che accetta l’intervento di Eysseric su Zappacosta (Var complice nel silenzio), quello di Fabbri che, in Torino-Juventus, non prende in esame tecnologico il contatto tra Belotti e De Ligt e quello di Giua che fischia, invece, in Lazio-Spezia, un rigorino che punisce lo Spezia quasi a fine gara. (Primocanale)

Su altri giornali

Dopo un arbitraggio infelice in un vecchio Lazio-Cagliari, Sandro Ciotti restituì la linea asserendo con incredibile arguzia: «Ha arbitrato Lo Bello dinanzi a ottantamila testimoni». Che Genoa-Fiorentina sia stata una gara insipida, come una tappa di trasferimento pianeggiante del Giro, lo dimostra l’aridità del tabellino. (Pianetagenoa1893.net)

Per farlo, basta cliccare sul link di seguito. Come al solito, per il Premio Top Firenzeviola.it, vi chiediamo di indicare il vostro migliore in campo. (Firenze Viola)

Così Casarin sul Corriere della Sera: «Se a un direttore di gara cambi il registro consolidato da anni, devi aspettarti un periodo confuso. Dopo l’opinione di Luca Marelli anche l’ex arbitro internazionale e attuale opinionista tv Paolo Casarin torna sugli errori arbitrali che hanno subito Genoa e Spezia. (Pianetagenoa1893.net)

In particolare la squadra di Simone Inzaghi avrebbe ricevuto 6 errori a favore e 3 a sfavore, ottenendo un +3 in classifica. Con i biancocelesti, in testa alla particolare classifica, ci sarebbero Napoli e Fiorentina. (Lazio News 24)

E a quando un secondo rigore a favore del Genoa dopo mesi? Fatti due conti, a spanne servono ancora 6 punti per non correre rischi, quelli che avrebbero potuto già esserci se Doveri prima e Maresca poi non avessero giocato a mosca cieca invece di arbitrare seriamente. (Primocanale)

Dopo capitan Criscito, anche Goldaniga e Paleari si sono cartoonizzati, grazie a CRZ Design, e diventati “gialli” come i protagonisti del cartone animato più conosciuto al mondo. Dopo capitan Criscito anche il difensore e il portiere entrano nella famiglia più famosa del mondo. (Pianetagenoa1893.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr