Cene fuori, amici, gite: cosa si può fare il weekend del 1° maggio

Cene fuori, amici, gite: cosa si può fare il weekend del 1° maggio
MilanoToday.it INTERNO

Quello del 1° maggio, Festa dei lavoratori, è il primo week- end in zona gialla dopo molto tempo.

Seconde case e gite fuori porta. Sarà sempre possibile spostarsi sia per gite sia per raggiungere la seconda casa, anche fuori regione, purché la propria destinazione sia in zona gialla.

Rimangono invece ancora chiusi per il momento locali notturni, sale da ballo, discoteche (oltre che parchi divertimento e centri termali). (MilanoToday.it)

Su altri giornali

In zona gialla, infatti, i locali possono tornare ad accogliere i clienti, ma soltanto all'aperto, e quindi sarà necessaria - anche se le previsioni non sono delle migliori - un po' di clemenza del meteo. (MilanoToday.it)

Tali visite, invece, potranno avvenire in zona arancione entro i limiti del comune. Rispetto al Natale o alla Pasqua non è prevista una zona rossa nazionale, dunque valgono le misure in vigore nei giorni feriali nelle regioni. (Orizzonte Scuola)

Gli spostamenti tra regioni in zona gialla tornano a essere liberi, a differenza di quelli tra zone rosse e arancioni. Solo a partire dal 15 maggio, sempre in zona gialla, riapriranno le piscine all’aperto e, dal 1° giugno, sarà possibile tornare in palestra (IL GIORNO)

Weekend 1° Maggio. Ristoranti, cinema, mobilità: cosa si può fare

Tanta pioggia è attesa nel fine settimana, con focolai temporaleschi anche molto intensi. Sarà un occasione ghiotta per gli invasi bergamaschi, che con le piogge attese nel fine settimana faranno sicuramente il pieno. (Valseriana News)

Il meteo del weekend del primo maggio, infatti, sarà caratterizzato dallo scontro tra una perturbazione in arrivo dall’Europa centrale e l’anticiclone in rimonta dal Mediterraneo. Sarà un weekend del primo maggio. (ViaggiNews.com)

Negozi e centri commerciali - In zona gialla e arancione sono aperti i negozi, chiusi in zona rossa. In zona arancione e arancione non sarò possibile il consumo ai tavoli, ma è previsto l’asporto e la consegna a domicilio. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr