Anche a sinistra i No Green pass: studenti, Cobas, centri sociali

QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

E non solo i sindacati sono scesi in strada in protesta contro le decisioni del governo e del premier Mario Draghi.

A Torino sono state lanciate uova e vernice sul municipio, e un cartonato del premier Mario Draghi è stato dato alle fiamme in strada.

E anche gli studenti si sono scatenati nei cortei: a Torino, dove gli studenti hanno dato alle fiamme la gigantografia del premier Mario Draghi davanti alla sede del Miur, gli stessi ragazzi hanno gridato: "Ci avete abbandonati e ci avrete nelle piazze ancora più arrabbiati"

Doveva essere un classico sciopero generale contro il governo e per il lavoro, ma alla fine è diventata una protesta generale contro il Green pass, che tra tre giorni diventa obbligatorio per i lavoratori pubblici e privati. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Ne parlano anche altre fonti

A causa di uno sciopero ad oltranza da venerdì 15 ottobre a mercoledì 20 ottobre, indetto dall’Associazione sindacale Fisi (Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali), che coinvolgerà più settori, pubblici e privati, possibili ripercussioni potranno esserci anche nella sanità, coinvolgendo anche i servizi dell'Asl Toscana Nord Ovest e dell'Azienda ospedaliero universitaria pisana. (PisaToday)

in sciopero contro il Green Pass. 21 settembre 2021) ed il rilascio del relativo green pass per la durata di 48-72 ore, con oneri a carico del dipendente, in(art 15, comma 2, D.lgs. (Skuola.net)

E senza che, del lavoro svolto, ci sia alcun riconoscimento contrattuale: i diritti digitali vengono praticamente donati alle grandi case informatiche Una mobilitazione a livello nazionale che ha visto anche da Senigallia la partecipazione di diverse persone ai vari cortei organizzati nelle più grandi città. (Centropagina)

La richiesta di revoca al momento non è stata accolta, dal momento che in seguito alla nota della Commissione di Garanzia, con nota dell’8 ottobre 2021, registrata in ingresso in pari data, con prot Lo sciopero trasporti 15 ottobre 2021 rischia di mettere nuovamente in ginocchio il Paese e di complicare notevolmente gli spostamenti di coloro i quali usano i mezzi pubblici per lavoro, studio o motivi personali. (Scuola & Concorsi)

Nel giorno dello sciopero dei trasporti proclamato per la giornata odierna da CUB Trasporti, COBAS Lavoro privato ed SGB, l’Azienda regionale di TPL ha registrato una bassa adesione. Implementate le corse su Avellino, Caserta, Fisciano e Napoli. (Irpinia24)

La FISI ha annunciato lo sciopero generale di intercategoria. Dal 15 al 20 ottobre potremmo assistere ad una cascata di disagi che coinvolgeranno tantissime categorie di lavoratori e lavoratrici. (PISA 2.0)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr