Wrc Rally Italia Sardegna, Toyota Gazoo Racing allunga nel Mondiale

Wrc Rally Italia Sardegna, Toyota Gazoo Racing allunga nel Mondiale
La Gazzetta dello Sport SPORT

LEGGI ANCHE Toyota Gazoo Racing Italia: via al monomarca Rally Cup. RALLY SARDEGNA: I COMMENTI IN CASA TOYOTA — “Sono molto orgoglioso del fatto che il team finalmente abbia vinto in Sardegna per la prima volta — ha detto Akio Toyoda, fondatore di TGR — Finalmente possiamo unirci alla tradizione del tuffo in mare al termine della cerimonia del podio.

Con la doppietta firmata al Rally Italia Sardegna da Sébastien Ogier, primo, ed Elfyn Evans, secondo, la classifica Piloti vede il campione del mondo allungare a 11 punti dal compagno britannico. (La Gazzetta dello Sport)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ostberg non si è scoraggiato e ha iniziato a siglare tempi impressionanti arrivando nella Power Stage con 2”1 di scarto dal finlandese Il norvegese nella prima PS di giornata aveva riconquistato la prima posizione, ma in quella successiva una foratura l’ha ricacciato al secondo posto. (Italiaracing.net)

Quarta la Toyota di Takamoto Katsuta (+ 4:01.2), quinta la Hyundai NG i20 (Rally 2) di Jari Huttunen, distante oltre 8 minuti dal primo Domenica le ultime quattro frazioni cronometrate. olbia (ss) Giulio Masperi. (La Gazzetta dello Sport)

Ci sono anche due parziali assenti, o… presenti ingiustificati: Elfyn Evans, Toyota, e Thierry Neuville, Hyundai. Il Mondiale Post Italia Sardegna, infatti, vede Ogier sempre “meglio” primo con 106 punti. (Automoto.it)

WRC, Rally Sardegna: Ogier davanti ad Evans, doppietta Toyota

Il belga ha anche realizzato il miglior tempo sulla PS 18 e nella Power Stage, la prova conclusiva del rally, che assegna ulteriori punti. Podio completato da Thierry Neuville e Matijn Wydaeghe che, sulla i20 Coupe' WRC, hanno difeso e portato punti utili allo Hyundai Shell Mobis WRT ed alla sua terza posizione nel mondiale. (Sport Mediaset)

Tanak che era in testa alla corsa con 40”5 su Ogier e 46”9 su Sordo colpisce una pietra in traiettoria, rompe la sospensione posteriore sinistra e rimane fermo in prova. Appena un decimo dietro segue Tanak, terzo sulla speciale, che mantiene così il francese ancora a 40’’ di distacco. (Autosprint.it)

E con questa vittoria Ogier è sempre più in testa alla classifica mondiale. Ed è proprio il belga a “salvare” - se così si può dire – il disastroso weekend per la scuderia coreana. (San Marino Rtv)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr