Perché Kevin Spacey deve 31 milioni di dollari a 'House of cards'

Perché Kevin Spacey deve 31 milioni di dollari a 'House of cards'
Today.it CULTURA E SPETTACOLO

L'attore è stato una delle prime star di Hollywood a essere pubblicamente accusata di cattiva condotta sulla scia dello scandalo Weinstein e del successivo movimento #MeToo

Il verdetto dell'arbitrato è stato depositato da Mrc, la società di produzione, presso la Superior Court di Los Angeles.

Il motivo è la violazione del contratto dovuta alle accuse di molestie sessuali da cui l'attore statunitense si sta difendendo dal 2017 e per le quali ha negato qualsiasi responsabilità. (Today.it)

La notizia riportata su altri giornali

Il giudice ha infatti stabilito che MRC dovrà ottenere 29,5 milioni per i danni subiti a causa dell’assenza del personaggio interpretato da Spacey, il protagonista Frank Underwood, ai quali vanno aggiunti 1,5 milioni per i costi sostenuti per le spese legali. (La Stampa)

Spacey, 62 anni, ha perso il suo ruolo da protagonista in 'House of Cards' e ha mantenuto un profilo relativamente basso da quando è stato accusato di creare un ambiente di lavoro "tossico". (Quotidiano di Sicilia)

Spacey, che aveva la parte del presidente Frank Underwood, era stato estromesso dalla popolare serie su Netflix dopo accuse di comportamento predatorio nei confronti di giovani uomini. Il verdetto dell’arbitrato è stato depositato da MRC, la società di produzione, presso la Superior Court di Los Angeles (Corriere del Ticino)

Kevin Spacey dovrà pagare 31 milioni ai produttori di House of Cards

Pare chiaro però che questa sentenza affosserà, a meno di colpi di coda, ogni possibilità per l’attore di tornare in auge Furono accuse dal grande clamore mediatico che sgretolarono la carriera, allora all’apice, del protagonista della serie politico-drammatica. (Il Dubbio)

Le accuse avevano provocato un’inchiesta interna che aveva portato all’esclusione dell’attore dal suo ruolo e dal team dei produttori. Dopo due anni di battaglia legale combattuta dietro le quinte, un arbitrato ha deciso che l’attore Kevin Spacey deve pagare 31 milioni di dollari ai produttori della serie “House of Cards” per aver violato le regole di condotta sulle molestie sessuali. (laRegione)

Le accuse avevano provocato un’inchiesta interna che aveva portato all’esclusione dell’attore dal suo ruolo e dal team dei produttori. Dopo due anni di battaglia legale combattuta dietro le quinte, un arbitrato ha deciso che Kevin Spacey deve pagare 31 milioni di dollari ai produttori di ‘House of cards’ per aver violato le regole di condotta sulle molestie sessuali. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr