In pensione a 62 anni con 1.150 euro o a 67 con 1.300? Contratto di espansione: i conti

In pensione a 62 anni con 1.150 euro o a 67 con 1.300? Contratto di espansione: i conti
Corriere della Sera ECONOMIA

Questo è il dilemma che il contratto di espansione potrà proporre ai lavoratori dipendenti delle medie e grandi aziende.

Meglio avere una pensione di 1.149 euro a 62 anni, oppure una di 1.308 a 67 anni?

Tra le ipotesi sul tavolo c’è l’idea di estendere il meccanismo del contratto di espansione fino alle aziende più piccole, di 100 o forse 50 dipendenti.

Il 2022 si avvicina e tra poco più di sei mesi, con la fine di Quota 100, molti lavoratori rischiano di andare in pensione fino a 5 anni più tardi rispetto a chi ha qualche mese in più di età o di contribuzione. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri media

Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, a margine della cerimonia di consegna del Premio Euromediterraneo a Ercolano, Napoli. Ci sono circa 200mila posti di lavoro in più negli ultimi 4 mesi. (LaPresse)

Pensione a 67 anni: quando neanche i contributi volontari servono, cosa fare? Grazie mille in anticipo. Distinti saluti. (Orizzonte Scuola)

Permette alle lavoratrici subordinate di 58 anni si accedere alla pensione con 35 anni di contributi effettivi e alle autonome di lasciare il lavoro a 59 anni. Non è richiesta alcuna età minima, ma per le donne sono necessari 41 anni e 10 mesi di versamenti, mentre per gli uomini serve esattamente un anno in più: 42 anni e 10 mesi. (Il Messaggero Veneto)

Pensioni, dopo l’addio a quota 100 ecco tutte le opzioni per lasciare il lavoro prima di compiere 67 anni

RIFORMA PENSIONI, LE PAROLE DI CAZZOLA. Giuliano Cazzola boccia la piattaforma unitaria sindacale in tema di riforma pensioni RIFORMA PENSIONI/ Il rischio del superamento di Quota 100. RIFORMA PENSIONI, I CONTI SUL CONTRATTO DI ESPANSIONE. (Il Sussidiario.net)

Tra gli accrediti che l’Inps è pronta a versare nel mese di giugno 2021 risulta esserci anche la terza rata del Reddito di Emergenza relativa al mese di maggio appena concluso, misura prevista dal decreto sostegni. (I-Dome.com)

Quando alla fine del 2021 sarà definitivamente archiviata Quota 100, resteranno sette diverse opzioni per accedere alla pensione, ma tutte impongono paletti stringenti che da un lato alzano l’età minima necessaria e dall’altro fanno scattare l’allarme sulla sostenibilità a lungo periodo del sistema previdenziale. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr