Zona gialla, arancione e rossa: regole e spostamenti da 3 maggio

Zona gialla, arancione e rossa: regole e spostamenti da 3 maggio
Adnkronos INTERNO

"Siamo in zona gialla ma non si può abbassare la guardia.

"Con l'Rt a più di 0,86 e 129 positivi su 100mila abitanti, siamo in zona gialla, ma attenzione a pochi gradini dal passare in arancione.

REGOLE. SPOSTAMENTI TRA REGIONI GIALLE - Gli spostamenti tra regioni gialle dal 26 aprile, come evidenziato dalla circolare del Viminale, sono liberi: non serve autocertificazione.

CINEMA, TEATRI, CONCERTI - Dal 26 aprile riaprono al pubblico in zona gialla cinema, teatri, sale concerto, live club

In zona arancione sono comprese Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta (Adnkronos)

Su altre testate

Nel pomeriggio di oggi verranno resi noti i dati del monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità che stabiliranno se l'andamento epidemiologico in Lombardia è considerato ancora sotto controllo o meno. (Fanpage.it)

Scuola zona rossa. In zona rossa in tutti i gradi di scuola, dall’infanzia alla scuola secondaria di primo grado, gli alunni frequentano regolarmente in presenza. Cosa cambia questa settimana sulla base dei numeri della cabina di regia? (Tecnica della Scuola)

Il bollettino delle regioni e della Protezione Civile - in attesa di novità sulla zona gialla e arancione dopo i dati del monitoraggio - con i numeri covidd Italia su Rt, contagi, ricoveri e morti di oggi, 30 aprile. (Adnkronos)

Il Veneto si conferma in zona gialla, ma indice Rt in crescita (anche a livello nazionale)

Anche che se il Veneto è in zona gialla, nel comune di Castelgomberto, il sindaco corre ai ripari per evitare assembramenti e occasioni di contagio decidendo di chiudere con un’ordinanza i parchi e aree verdi comunali, oltre al blocco delle attività sportive. (Il Giornale di Vicenza)

La Toscana resta nella zona gialla. ROMA — Migliora la situazione generale in Italia sul fronte dell'epidemia di Covid. Ma nessuna regione è ad alto rischio. (Toscana Media News)

Qui il valore critico è quello dei 250 casi, poiché oltre tale soglia si passa direttamente in zona rossa. La situazione in Veneto. Per quanto riguarda invece la Regione Veneto, viene confermata la classificazione in zona gialla. (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr