Rivolta in Spagna per l'arresto del rapper Pablo Hasél

Euronews Italiano ESTERI

Hasél è stato condannato a nove mesi per aver "elogiato il terrorismo" e "oltraggiato la monarchia".

Queste le accuse ufficiali, che per molti, anche nella magistratura, entrano in conflitto con la libertà di espressione.

L'arresto del rapper Pablo Hasél in Spagna ha dato vita a un'ondata di proteste per la difesa della libertà di espressione.

➡️ Per saperne di più: Pablo Hasél, ecco perché la giustizia spagnola lo ha condannato

Il rapper 33enne si era barricato all'università di Lleida, in Catalogna, per evitare l'arresto. (Euronews Italiano)

La notizia riportata su altri giornali

E ora l’attenzione è tutta su Pablo Hasél. NO ARCHIVES. Chi è Pablo Rivadulla Duró, aka Pablo Hasél. (L'HuffPost)

L’arresto del rapper ha suscitato ampio scandalo e in molti si stanno interrogando su quanto sia reale e concreta la libertà di parola in Spagna. Così da martedì a Barcellona, ma anche nelle altre principali città della Spagna, inclusa Madrid, si stanno ripetendo cortei, manifestazioni e atti vandalici, per chiedere non solo che Hasel torni libero, ma anche risposte precise circa quello che in Spagna si può o non si può fare, su quanto e come gli Spagnoli possano sentirsi e sentire di essere liberi (Business Insider Italia)

Un agente dei Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, è rimasto ferito alla testa da una pietra scagliata contro il finestrino dell'auto. In qualche caso – la testimonianza è in diversi video postati sui social – la polizia si è accanita contro giovani inermi. (La Repubblica)

Le manifestazioni a Barcellona e a Madrid sono sfociate ieri in atti vandalici e scontri con la polizia. Duecento artisti, tra i quali il regista Pedro Almodovar e l'attore Javier Bardem, hanno firmato un manifesto a sua difesa (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Non si placa la rabbia dei manifestanti dopo l'incarcerazione del rapper. Continuano le violente proteste tra le strade di Barcellona per dopo l’arresto del rapper Pablo Hasel: i manifestanti hanno rotto diverse vetrine e appiccato alcuni incendi. (LaPresse)

Incidenti, con cariche della polizia, nella centrale Puerta del Sol a Madrid, dove centinaia di persone sono scese in piazza per chiedere la scarcerazione del rapper Pablo Hasel, in prigione da ieri dopo essere stato condannato a 9 mesi per oltraggio alla corona e apologia del terrorismo dopo alcuni tweet contro la monarchia e la polizia. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr