Per Sileri è possibile che Ema limiti uso del Vaccino covid AstraZeneca per alcune categorie

Per Sileri è possibile che Ema limiti uso del Vaccino covid AstraZeneca per alcune categorie
Fanpage.it INTERNO

Sileri ha spiegato che i dati in miglioramento permetteranno al nostro Paese un allentamento delle restrizione a maggio

Il lavoro di valutazione è ancora "lontano dall'essere concluso, questa settimana inizieremo a dare delle definizioni preliminari, ma difficilmente arriveremo a indicare dei limiti di età come hanno fatto vari Paesi.

"È possibile, per maggiore precauzione, che l'Agenzia europea dei medicinali Ema indichi che per una determinata categoria è meglio non utilizzare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca", ha spiegato infatti Sileri intervenendo oggi a Radio 24. (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Però verso fine aprile vedo un notevole miglioramento della circolazione del virus tale da poter davvero alleggerire le misure anti-Covid“. (Formatonews)

“Non vi è ombra di dubbio che vi sia un rapporto rischio-beneficio positivo”, ha aggiunto. (IVG.it)

"Per maggiore precauzione" AstraZeneca, Sileri: "Possibile che Ema limiti uso per certe categorie" Nel pomeriggio riunione Aifa-ministero della Salute su indicazioni uso. "Stiamo cercando di avere il quadro preciso di cosa succede, di definire nel dettaglio questa sindrome dovuta al vaccino". (Rai News)

Sileri: "Possibili limitazioni per AstraZeneca"

«Non dobbiamo preoccuparci», ci tiene a rassicurare Sileri, che si è appena confrontato con Giovanni Rezza, direttore generale della prevenzione al suo ministero. Quando il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri risponde al telefono, è da poco arrivata la notizia del blocco della somministrazione del vaccino di Astrazeneca da parte dell’Olanda. (La Stampa)

Lo ha affermato a Radio 24 il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, precisando tuttavia che “questo è successo anche per tanti altri famaci” e che nel caso di AstraZeneca il vaccino è stato utilizzato “in un numero estremamente alto di soggetti, mentre gli eventi trombotici rari segnalati sono pochissimi”. (Live Sicilia)

«Non vi è ombra di dubbio che vi sia un rapporto rischio-beneficio positivo», ha aggiunto. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr