Truffa Agenzia delle Entrate, attenzione alle false mail: cosa fare

Sky Tg24 ECONOMIA

Spesso sono accompagnati da un file malevolo in formato zip.

In questi giorni stanno girando falsi messaggi, inviati tramite posta elettronica, che cercano di trarre in inganno i riceventi: riguardano fantomatiche incoerenze emerse durante la comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva inviata dal contribuente alle Entrate e spesso sono accompagnate da un file malevolo in formato zip. Bisogna prestare attenzione alle mail truffa che girano in questi giorni, inviate apparentemente dall’Agenzia delle Entrate . (Sky Tg24 )

La notizia riportata su altri media

In particolare, viene comunicata una “fantomatica” incoerenza nella liquidazione IVA, invitando il contribuente ad aprire l’allegato. Infatti attenzione ad aprire la mail dell’Agenzia delle Entrate ci si può trovare con il conto svuotato. (Proiezioni di Borsa)

Rimborsi IVA e email dall’Agenzia delle Entrate: nei giorni scorsi si è verificato l’ennesimo tentativo di truffa ai danni dei cittadini. CS AdE 9 aprile 2021 Attenzione alle email-truffa inviate a nome dell’Agenzia relative a comunicazioni e rimborsi Iva. (Money.it)

Insomma non c’è proprio nulla da scherzare e forse è il caso che, chi rientra in queste due categorie, si faccia avanti prima che sia troppo tardi Sono infatti partiti i controlli del Fisco per scovare chi deve restituire quello che non gli era dovuto. (Tecnoandroid)

In tal senso si inseriscono i controlli serrati del Fisco, pronto ad intervenire per chiedere i soldi indietro. C’è tempo fino al 31 dicembre 2029, invece, per i contributi erogati in seguito all’approvazione del Decreto Sostegni (ContoCorrenteOnline.it)

Lo scorso venerdì 9 aprile nella casella di posta elettronica di molti cittadini sono arrivate delle finte e-mail dell’ Agenzia delle entrate . Nelle ore successive alle segnalazioni, l’ente ha fatto sapere che si tratta di e-mail in cui si parla di incoerenze emerse durante la comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva inviata dal contribuente alle Entrate, spesso accompagnate da un file malevolo in formato . (Il Fatto Quotidiano)

LEGGI ANCHE > > > Decreto Sostegni, il taglio alle cartelle esattoriali c’è ma qualcuno resta fuori. Cartelle esattoriali, si ricomincia: ecco gli avvisi bonari in arrivo. Va ricordato, comunque, che per tutto il 2021 e fino a inizio 2022, si procederà con una ripresa graduale degli invii. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr