Sudan, Italia protesta per condizioni detenzione Zennaro

Sudan, Italia protesta per condizioni detenzione Zennaro
LaPresse INTERNO

Lo rende noto la Farnesina

Roma, 10 giu.

(LaPresse) – A fronte delle preoccupanti segnalazioni di un peggioramento delle condizioni di detenzione del Signor Marco Zennaro, su istruzioni del Ministro Di Maio l’Ambasciatore d’Italia a Khartoum, Gianluigi Vassallo, ha effettuato quest’oggi un passo di ferma protesta presso le massime Autorità sudanesi per le inaccettabili condizioni in cui è recluso il connazionale, evidenziando l’esigenza di garantire il pieno rispetto dei diritti umani del detenuto e facendo appello affinché l’imprenditore italiano possa essere al più presto trasferito agli arresti domiciliari in una struttura alberghiera. (LaPresse)

Ne parlano anche altri giornali

Roma, 10 giu. (LaPresse)

Per concludere, come Anief abbiamo portato la questione del precariato italiano in Europa, oggi è la politica italiana che deve ascoltarci" "L'azione del sindacato non si arresta, abbiamo presentato delle proposte per il personale Ata, per gli Irc, e sono proposte semplici, che provengono da chi vive il mondo della scuola". (Adnkronos)

Domani manifestazioni in tutta Italia e a Montecitorio, Anief: senza modifiche a settembre grave vulnus, pronti alla protesta a oltranza Di. Comunicato Anief – Secondo il presidente nazionale del giovane sindacato “sbaglia chi pensa che l’anno scolastico 2021/22 possa partire regolarmente senza vedere approvati gli emendamenti al decreto legge 73/20: reclutamento precari, nuovi concorsi, mobilità, valorizzazione del personale necessitano di disposizioni specifiche, che non possono più attendere. (Orizzonte Scuola)

Decreto Sostegni bis, Pacifico (Anief): “Assumere da graduatorie Gps senza paletti”

Si stima, infatti, che dei circa 112mila posti vacanti e disponibili, al massimo 53mila potranno essere coperti con le attuali graduatorie concorsuali” Il numero di posti vacanti e disponibili autorizzabili è di gran lunga superiore ai soggetti ancora presenti nelle graduatorie di merito ancora da scorrere e nelle prime fasce delle GPS. (Orizzonte Scuola)

Senza un vero doppio di reclutamento, non si potrà mai parlare di supplentite battuta: bisogna anche togliere i paletti che stanno pregiudicando l’utilizzo dei candidati presenti nelle graduatorie e nelle liste dei vincitori dei concorsi troppo lenti per essere efficaci“ Proprio questa mattina abbiamo riassunto le principali modifiche da apportare al Decreto Sostegni Bis, molte delle quali riguardano proprio le assunzioni dei precari. (Scuolainforma)

Per il reclutamento, per esempio, “basterebbe usare le graduatorie Gps senza paletti, facendo specializzare o abilitare coloro che si trovano nella II fascia. Ha trovato l’accordo delle confederazioni” e poi ci si ritrova con un testo che va da un’altra parte. (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr