Luca Attanasio, indagato un funzionario Onu per l’attentato in cui morirono l’ambasciatore e un carabiniere

Luca Attanasio, indagato un funzionario Onu per l’attentato in cui morirono l’ambasciatore e un carabiniere
Approfondimenti:
Il Piccolo INTERNO

L’indagato, cittadino congolese, era il responsabile della sicurezza del convoglio sul quale viaggiavano Attanasio e Iacovacci.

Si tratta di un funzionario del Programma alimentare mondiale (Pam) accusato di omesse cautele in relazione all'omicidio dei due italiani.

Di lì partì una sparatoria, nella quale il carabiniere Iacovacci cercò di portare l'ambasciatore lontano dalla linea di fuoco ma entrambi sono rimasti uccisi dagli assalitori

Si tratta di un congolese responsabile della sicurezza del convoglio sul quale viaggiavano le vittime. (Il Piccolo)

Su altre testate

L’iscrizione, effettuata dal procuratore Michele Prestipino e dal sostituto Sergio Colaiocco, è avvenuta dopo l’audizione del funzionario. C’è un primo indagato nell’indagine della Procura di Roma relativa all’assassinio dell’ambasciatore italiano, originario di Limbiate, Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, rimasti vittime di un attentato in Congo lo scorso 22 febbraio. (Il Notiziario)

Gli investigatori nelle scorse settimane si sono recati a Kinshasa, negli uffici dell’ambasciata italiana, per una serie di audizioni. A nulla è valso il tentativo del militare dell’Arma di allontanare il nostro diplomatico dalla linea di fuoco (Il Sole 24 ORE)

C’è un primo indagato in relazione all’omicidio dell’ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi in un agguato da parte di un gruppo armato che voleva sequestrarli lo scorso 22 febbraio nella Repubblica Democratica del Congo. (Adnkronos)

Caso Attanasio, c'è un indagato per l'uccisione dell'ambasciatore in Congo

L'indagato era il responsabile della sicurezza del convoglio nel quale viaggiavano Attanasio e Iacovacci. L'attacco risale allo scorso 22 febbraio nella provincia orientale del Nord Kivu: erano morti l'ambasciatore d'Italia Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il collaboratore del Programma alimentare mondiale (Pam) Moustapha Milambo. (Today.it)

L'uomo, un cittadino congolese, non avrebbe curato con la dovuta attenzione il sistema di sicurezza e per questo è accusato di omesse cautele in relazione all'omicidio dei due italiani Agguato in Congo Morte Attanasio-Iacovacci. (Rai News)

L'iscrizione è avvenuta dopo l'audizione del funzionario avvenuta nelle scorse settimane. Nel corso del conflitto Iacovacci tentò di allontanare l'ambasciatore dalla linea di fuoco, ma i due rimasero uccisi dai colpi dei kalashnikov (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr