Confindustria, nel 2021 importante rimbalzo del Pil. Famiglie e imprese preoccupate dal caro-prezzi

News Mondo ECONOMIA

Famiglie e imprese preoccupate dal caro-prezzi. Se da una parte il Pil dà buone notizie, a preoccupare è anche il caro-prezzi.

Nel documento, riportato da Rai News, è precisato come “il Pil nel 2021 potrebbe avere una crescita superiore al 6% e questo potrebbe portare ai livelli pre-Covid nel primo trimestre del prossimo anno.

ROMA – E’ stato pubblicato il nuovo report del Centro Studi di Confindustria. (News Mondo)

Su altri giornali

Rispetto al trimestre precedente, tutti i principali aggregati della domanda interna sono in aumento, con un incremento del 2,2% dei consumi finali nazionali e dell'1,6% degli investimenti fissi lordi. (Il Messaggero)

(Teleborsa) - Confindustria vede un PIL 2021 al 6,3-6,4%. Una stima molto ottimistica, che supera sia il 6% indicato dalla nadef (prudenziale) sia il 6,2% anticipato dal Ministro Franco. (Il Messaggero)

Queste le nuove rilevazioni dell'Istat rese note in giornata, con i principali aggregati della domanda interna (consumi, investimenti ed export) tutti in aumento nel terzo trimestre. (Investing.com)

Lo ha detto il Ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, commentando i dati Istat sulla crescita del Pil nel terzo trimestre. Oggi, infatti, l'Istat ha confermato la sua stima preliminare del PIL dello scorso 29 ottobre, relativa al terzo trimestre del 2021, al +2,6%. (Il Messaggero)

Dal lato della domanda, a sostenere la crescita del Pil sono stati soprattutto i consumi privati, ma contributi significativi sono venuti anche dagli investimenti e dalla componente estera Le ragioni Nel terzo trimestre del 2021 il prodotto interno lordo, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,6% rispetto al trimestre precedente e del 3,9% nei confronti del terzo trimestre del 2020. (Corriere della Sera)

Il PIL a livello trimestrale ha messo a segno un aumento del 2,6% centrando le previsioni e rispetto al precedente di 2,7%. Importazioni ed esportazioni sono cresciute, rispettivamente, del 2,1% e del 3,4% (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr