Omicidio al bancomat di Lecce, la moglie di Giovanni Caramuscio: «L’ho visto crollare davanti a me»

Omicidio al bancomat di Lecce, la moglie di Giovanni Caramuscio: «L’ho visto crollare davanti a me»
Corriere della Sera INTERNO

Giovanni Caramuscio istintivamente ha reagito e ha spintonato quello dei due banditi che aveva cercato di immobilizzarlo, tenendolo per il collo con la morsa del braccio destro, ma la reazione gli è stata fatale.

Ricercato un complice del presunto omicida. Giovanni Caramuscio con la moglie Anna Quarta (foto L. Casamassima). MONTERONI (Lecce) - «Ho visto Giovanni crollare a terra, sono corsa verso di lui, ho cercato di aiutarlo a rialzarsi. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Gli uomini del 118 intervenuti sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo Secondo una prima ricostruzione riportata dal Corriere della Sera, potrebbe essersi trattato di un tentativo di rapina finito male. (Virgilio Notizie)

Omicidio al Bancomat in un piccolo centro del Salento, morto un uomo di 69 anni. La moglie ancora incredula ha ricostruito la tragica vicenda. Un delitto ancora avvolto nel mistero che ha sconvolto l’intera provincia di Lecce e non solo. (ContoCorrenteOnline.it)

Sottoposto a fermo d’indiziato un 28enne salentino, ritenuto complice del sospettato per l’omicidio di Giovanni Caramuscio. L'uomo è stato ucciso a colpi di pistola lo scorso 16 luglio durante una tentata rapina mentre prelevava contanti dallo sportello di un bancomat insieme alla moglie. (Sky Tg24 )

Lecce, ucciso al bancomat durante una rapina, la moglie: “Me l’hanno ammazzato davanti agli occhi”

È stato fermato anche il secondo uomo ricercato dai Carabinieri per l'omicidio dell'ex direttore di banca Giovanni Caramuscio, assassinato durante un tentativo di rapina la sera del 16 luglio a Lequile (Lecce), mentre stava prelevando contanti dallo sportello bancomat insieme alla moglie. (ilmattino.it)

Il 69enne avverte la presenza alle spalle e si vede minacciato dai due individui armati di pistola e reagisce. Venti secondi di terrore in cui si compie il destino del pensionato ucciso senza pietà davanti alla moglie. (Today.it)

In un vaso dell'abitazione, non distante dallo sportello bancomat della rapina, i militari trovano l'arma del delitto. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr