Scendono i contagi nel riminese, salgono in Regione. Aumentano i ricoveri

Scendono i contagi nel riminese, salgono in Regione. Aumentano i ricoveri
News Rimini INTERNO

Complessivamente nella settimana dal 15 al 21 febbraio i contagi sono stati 941 rispetto ai 985 di quella precedente.

La situazione dei contagi nelle province vede sempre Bologna in vetta con 508 nuovi casi, seguita da Modena (295); poi Reggio Emilia (258), Ravenna (148), Rimini e Parma (entrambe con 135 nuovi casi di positività) e Imola (107).

. 🔊 Ascolta l'audio. Calano i contagi nel riminese mentre aumentano di un centinaio quelli in Regione. (News Rimini)

La notizia riportata su altri giornali

Dall'Emilia-Romagna, che domani tornerà in zona arancione, colpa anche di un Rt (indice di trasmissibilità del virus) pari a 1,06 si solleva ancora una critica al sistema introdotto dal governo Conte per cercare di frenare i contagi da caronavirus. (La Repubblica)

È una caccia mondiale. Diversi gruppi di ricerca sono ora al lavoro su un vaccino universale, e uno di loro ha appena annunciato promettenti progressi. Potremmo però essere in grado di creare un vaccino universale contro tutti i coronavirus. (Futuroprossimo)

A quanto apprende l'Adnkronos, il governo sta valutando di prorogare lo stop agli spostamenti tra Regioni fino al 31 marzo. Dopo il monitoraggio settimanale del venerdì di Iss e Ministero della Salute, in base all'andamento dei contagi, oggi entrano ufficialmente in zona arancione Campania, Emilia Romagna e Molise con misure e regole più severe per spostamenti, scuola, bar e ristoranti. (Leggo.it)

La Polizia controlla il territorio: due persone vengono arrestate

Al contrario, in zona arancione l'attività fisica è limitata al territorio comunale, salvo poche eccezioni. Zona gialla e zona arancione hanno anche un altro divieto in comune: il tetto massimo di due invitati in casa (IlPiacenza)

Resta in vigore anche il cosiddetto “coprifuoco”: dalle ore 22 alle 5 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. (La Repubblica)

La seconda persona sottoposta alla misura precautelare è un 36enne romeno, destinatario di un mandato di arresto europeo. Durante i consueti servizi di controllo del territorio la Polizia di Rimini ha tratto in arresto due cittadini stranieri. (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr