Stellantis punta sulle batterie allo stato solido. Accordo con Factorial Energy

HDmotori ECONOMIA

Il Gruppo , infatti, ha annunciato di aver firmato un accordo di collaborazione con Factorial Energy .

Iniziative come questa ridurranno il time to market e renderanno più conveniente la transizione alla tecnologia a stato solido

Stellantis, dunque, ha svelato i suoi piani per le batterie allo stato solido, una tecnologia su cui stanno scommettendo diverse case automobilistiche.

Tale società, infatti, ha stretto un accordo simile anche con Hyundai e Kia. (HDmotori)

La notizia riportata su altre testate

Visti gli annunci che coinvolgono importanti case automobilistiche, sarà molto interessante seguire i progressi dello sviluppo della tecnologia che ha realizzato per portare sulle auto elettriche queste nuove batterie. (HDmotori)

L’accordo prevede anche un investimento strategico da parte di Stellantis. I progressi di Factorial si basano sulla tecnologia FEST™ (Factorial Electrolyte System Technology), che sfrutta un materiale elettrolitico solido proprietario, garantendo prestazioni sicure e affidabili delle celle grazie a elettrodi ad alta tensione e alta capacità, venendo applicata in celle da 40 Ah funzionanti a temperatura ambiente (FormulaPassion.it)

Le batterie a stato solido promettono, infatti, significativi miglioramenti nel campo dell’autonomia senza, però, andare ad impattare sui costi. “Per noi è una straordinaria occasione per promuovere l’adozione della nostra tecnologia legata alle batterie a stato solido, pulita, efficiente e sicura, nel mercato di massa” (DMove.it)

Altre aziende sono impegnate su questo fronte: Geothermal Energy, ad esempio, sta sviluppando un impianto in Cornovaglia (si veda Geotermia ed estrazione del litio, accoppiata vincente?) Si può produrre litio in Europa senza emettere CO2? (Qualenergia.it)

La nuova tecnologia si affiancherà alle batterie tradizionali (La Repubblica)

Lo sta facendo affidandosi alla tecnologia FEST (Factorial Electrolyte System Technology) che sfrutta un elettrolita allo stato solido realizzato in materiale brevettato che è già utilizzato con successo in celle da 40 Ah (InsideEVs.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr