Evasione fiscale, l'Italia chiede alla Germania la "lista Dubai" per stanare i patrimoni negli Emirati Arabi

la Repubblica ECONOMIA

Decenni di annunci ma la riforma del fisco è sempre al punto zero di Sergio Rizzo 26 Aprile 2021 di Sergio Rizzo. "Come Italia dobbiamo acquisire velocemente i dati degli italiani che hanno trasferito fondi in altri Paesi.

La caccia ai patrimoni occultati al Fisco passa anche dagli Emirati Arabi, in particolare da Dubai.

In questo senso mi sono attivata con gli Uffici" ha detto il viceministro all'Economia Laura Castelli sottolineando che "c'è una dimensione estera su cui è necessario rafforzare tutte le azioni utili ad arginare il fenomeno dei paradisi fiscali". (la Repubblica)

Su altri media

Il presidente Fontana ha poi evidenziato che “durante l’emergenza sanitaria, il Politecnico non ha esitato a contribuire con i propri laboratori e Centri per le diverse necessità. Lo ha detto il governatore della Regione, Attilio Fontana, intervenendo all’inaugurazione del nuovo campus del Politecnico di Milano, al quale ha preso parte anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Per ottenere le informazioni, il ministero delle finanze ha versato 2 milioni di euro, ha riferito Der Spiegel. La pratica ha innescato un'ondata di autodenunce in Germania e accertamenti massicci sui clienti tedeschi delle banche svizzere (Italia Oggi)

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. il quotidiano e. gli allegati in digitale Sei già abbonato? (La Stampa)

Gli evasori fiscali italiani che hanno portato fondi a Dubai farebbero bene a preoccuparsi. Il ministro ha anche detto che la Germania è disponibile a mettere a disposizione dei partner comunitari i dati, e l’Italia sembra interessata. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Obiettivo chiarissimo: spulciare tra i nomi dell’elenco per verificare se ne ve siano di cittadini italiani con redditi prodotti a Dubai e non dichiarati al nostro fisco. Nei giorni scorsi, la Germania ha annunciato di essere entrata in possesso nel mese di febbraio di CD acquistati da una fonte anonima per 2 milioni di euro. (Investire Oggi)

Adnkronos. "Il nostro Paese attraversa un momento di nuovo inizio, non di ritorno alle condizioni precedenti alla pandemia, di un inizio su condizioni diverse e nuove, più adeguate alla realtà che ci si presenta e che ci si presenterà in futuro". (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr