Tutti i fattori che spaventeranno i mercati azionari nei prossimi mesi

Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Non solo la variante omicron, ma anche l’inflazione in aumento hanno scosso i mercati.

Per questo motivo le quotazioni, in calo ovunque, hanno visto una vittima illustre, il petrolio.

Tutti i fattori che spaventeranno i mercati azionari nei prossimi mesi. Guardando a quello che sta accadendo a Piazza Affari, gli unici titoli che sembrano reggere il colpo sono Recordati ma, soprattutto, Diasorin.

Variante omicron (sempre che non ne nascano altre nel frattempo) ed inflazione

Oltre questo, però, a tutti i fattori che spaventeranno i mercati azionari nei prossimi mesi, si devono aggiungere le ultime dichiarazioni dei vertici di Moderna, una tra le aziende produttrici di vaccino, i quali hanno confermato che la creazione di un vaccino pienamente efficace nei confronti della nuova variante, potrebbe richiedere mesi. (Proiezioni di Borsa)

Su altre fonti

I dubbi sull’efficacia degli attuali vaccini espressi dall’amministratore delegato di Moderna Stephane Bancel hanno spinto le vendite soprattutto in apertura.Milano, dopo essersi avvicinata al -2%, ora ha parzialmente recuperato e segna -0,78%. (Rai News)

Pessima performance per De' Longhi, che registra un ribasso del 3,21% Giornata da dimenticare per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 68,26 dollari per barile, con un ribasso del 2,42%. (Il Messaggero)

Il petrolio Brent scende a 70 dollari. Condividi. di Fabrizio Patti Le incertezze sulla variante Omicron continuano a condizionare i mercati. Mercati Borse ancora nel segno di Omicron. (Rai News)

Dopo un parziale rimbalzo nella giornata di lunedì, le azioni globali sono tornate a perdere terreno nella giornata odierna, con gli investitori preoccupati per le nuove restrizioni ai viaggi e potenziali revisioni al ribasso della crescita globale. (Il Messaggero)

Intorno alle 12,40 il FTSE Mib segna un calo dell'1,4%. RECORDATI avanza dello 0,9%. Sul fronte dei ribassi sono particolarmente colpiti le auto e i petroliferi. (Yahoo Finanza)

Lo scenario negativo - Prevede che Omicron si diffonda più velocemente rispetto a Delta. In questo caso la crescita globale sarebbe perfino superiore a quella prevista dalla banca d'affari (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr