Astrazeneca e trombosi, Ema: i sintomi cui prestare attenzione

Astrazeneca e trombosi, Ema: i sintomi cui prestare attenzione
Corriere dello Sport.it INTERNO

Ema su AstraZeneca: "L'età e il sesso non sono fattori di rischio". Il Comitato per la sicurezza di Ema sostiene inoltre che la maggior parte dei casi rari di trombosi, in chi si è vaccinato con AstraZeneca: "Si è verificata in donne con un'età inferiore ai 60 anni e dopo due settimane dalla vaccinazione.

Gli eventi rari sono stati riportati nei sistemi Eaa e nel Regno Unito, dove circa 25 milioni di persone hanno ricevuto il vaccino"

Di questi casi 18 sono stati fatali. (Corriere dello Sport.it)

La notizia riportata su altri media

Tra le informazioni pubblicate dalla commissione di valutazione del rischio dell'Ema, ci sono i sintomi di una possibile trombosi. Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Qual è la correlazione tra il vaccino AstraZeneca e i casi di trombosi e quali sono i sintomi che devono mettere in allarme, dal fiato corto al mal di testa. AstraZeneca e trombosi: perché c’è correlazione. (Donna Glamour)

Ovvio, quindi, che ci sia tanta gente che quando sente quel nome dice no: tutta colpa dei pasticci in fatto di comunicazione". "Guardi, Draghi ha fatto bene a dirlo: basta con le interpretazioni regionali. (Adnkronos)

AstraZeneca, Locatelli: «Uso preferenziale per gli over 60»

Allo stesso tempo, l’Azienda sanitaria apre le prenotazioni per le vaccinazioni agli over 65 L‘Azienda sanitaria dell'Alto Adige fa proprie le raccomandazioni dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), secondo le quali la vaccinazione con AstraZeneca dovrà essere somministrata solo a persone di età superiore ai 60 anni. (Alto Adige)

“Chi ha già ricevuto una prima dose Vaxzevria, può completare il ciclo col medesimo vaccino“. . 🔊 Ascolta l'audio. Il vaccino Vaxzevria di AstraZeneca è approvato dai 18 anni d’età ma ne è raccomandato un uso preferenziale per le persone con più di 60 anni. (News Rimini)

Germania e Spagna hanno deciso uso sopra i 60 anni e la Francia sopra i 55 anni di età .La posizione di fatto decisa dal ministro Speranza dopo un confronto è stato quello di raccomandare uso preferenziale nei soggetti oltre 60 anni di età. (Il Giornale di Vicenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr