Mail di Trenitalia ai passeggeri: resta il distanziamento e il 50% del posti disponibili

Mail di Trenitalia ai passeggeri: resta il distanziamento e il 50% del posti disponibili
la Repubblica la Repubblica (Interno)

Trenitalia rammenta infine ai passeggeri che anche la loro "collaborazione è fondamentale per un viaggio sicuro" e li invita "ad indossare la mascherina e igienizzare spesso le mani".

- Una mail che arriva in piena notte ai passeggeri di Trenitalia, per avvisarli che sui convogli rimarrà il distanziamento: così la principale compagnia ferroviaria italiana ha provato a fare chiarezza con i clienti, e a rassicurarli, dopo che le vendite dei biglietti al 100% dei posti erano state aperte e poi richiuse, con il dietrofront imposto dal ministro della Salute,.

Su altri giornali

Per trovare un biglietto ed essere sicuri di viaggiare serve la stessa astuzia del gioco giapponese. Peccato però che nel giro di ventiquattro ore le regole siano cambiate più volte. (Corriere della Sera)

Dopo l'ordinanza del ministro Speranza il traffico ferroviario è andato in tilt e Trenitalia e Italo hanno dovuto adeguarsi alle nuove regole in poche ore. Inoltre, come si legge sul sito di Trenitalia, si potranno utilizzare anche tutti i posti in piedi in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Liguria, e Sicilia (Wired.it)

Non sono ancora chiari i termini degli eventuali rimborsi e della gestione della copertura a scacchiera, la mail di Trenitalia non lo specifica. La certezza è che di punto in bianco vengono cancellati, secondo quanto riporta l’edizione online di Repubblica, circa 8000 biglietti. (Ck12 Giornale)

Ha rischiato di portare all’implosione i rapporti tra i ministri alla sanità e ai trasporti la questione del mantenimento, o meno, del distanziamento sui treni. Fatto sta che è arrivata una nuova ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi accessibili al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine. (LatinaQuotidiano.it)

“Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela – spiega accogliendo le preoccupazioni di esperti ed enti locali -. Anche per questo in Sicilia già da settimane è stata abolita la distanza su autobus e mezzi di trasporto pubblico in generale. (BlogSicilia.it)

da Brevi ferroviarie del 02 agosto 2020. Covid-19, Italo cancella collegamenti per ripristino distanziamento sociale. Comunicato stampa Italo. Italo informa che - al fine di ottemperare a quanto previsto dall'ordinanza emessa improvvisamente ieri 1° agosto dal Ministro della Salute che reintroduce, con decorrenza immediata, l'obbligo di distanziamento nei treni ad alta velocità e a lunga percorrenza (vedi Brevi ferroviarie del 02/08/2020) - è stata costretta, suo malgrado, a cancellare 8 treni della mattina (9919/9921 Torino - Salerno 07:33; 9975 Milano - Napoli 09:15; 9927/9929 Torino - Salerno 9:33; 8111/8113 Torino - Reggio Calabria 05:23; 8143 Torino - Reggio Calabria 13:23; 8126 Ancona - Milano 13:40; 8131 Milano - Ancona 08:45; 8135 Milano - Ancona 11:40) e numerosi biglietti per i treni del pomeriggio, arrivando a coinvolgere circa 8.000 passeggeri che non hanno potuto fruire del biglietto già acquistato. (Ferrovie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr