Bce, Lagarde: crescita PIL III trimestre solida, ma variante Delta potrebbe pesare su servizi e turismo

Bce, Lagarde: crescita PIL III trimestre solida, ma variante Delta potrebbe pesare su servizi e turismo
Finanza.com ECONOMIA

Ciò può anche implicare un periodo transitorio in cui l'inflazione è moderatamente al di sopra dell'obiettivo

"I principali tassi di interesse della Bce sono da tempo vicini al loro limite inferiore e le prospettive di inflazione a medio termine sono ancora ben al di sotto dell'obiettivo- si legge nel comunicato stampa – In queste condizioni, il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse. (Finanza.com)

La notizia riportata su altri media

“La BCE potrebbe decidere di annunciare che alzerà i tassi solo quando l’inflazione realizzata (e non quella attesa) avrà raggiunto l’obiettivo. Grande attesa per dopodomani giovedì 22 luglio, quando entrerà in vigore la nuova strategia di politica monetaria della Bce annunciata da Christine Lagarde lo scorso 8 luglio. (Finanzaonline.com)

Nelle scorse settimane anche Leonardo Del Vecchio aveva aumentato la propria quota portandola al 19% a un soffio dal 19,99% autorizzato lo scorso anno dalla Bce Sempre sulla scia della borsa Usa, sono in attivo gli indici azionari asiatici (Shanghai +0,30% e Hong Kong +1,61%). (Milano Finanza)

Felipe Villaroel, portfolio manager di TwentyFour Asset Management, spiega che “come previsto, la riunione della BCE non ha portato nessuna grande novità per i mercati. Ciò lascia alla BCE ampio margine di manovra per sostenere le condizioni di finanziamento e quindi indirettamente anche i titoli governativi. (Advisoronline)

Nuove chiusure per variante Delta e inflazione, i due temi oggi al centro della riunione BCE

L'istituto centrale ha infatti concordato un obiettivo di inflazione simmetrica del 2% nel medio termine. "I principali tassi di interesse della Bce sono da tempo vicini al loro limite inferiore e le prospettive di inflazione a medio termine sono ancora ben al di sotto dell'obiettivo- si legge nel comunicato stampa – In queste condizioni, il Consiglio direttivo ha rivisto oggi la sua forward guidance sui tassi di interesse. (Finanza.com)

ECONOMIA A LIVELLI PRE-COVID NEL 2022. La Bce prevede che “l’economia tornerà ai livelli pre-Covid nel primo trimestre del 2022 ma rimane ancora molto da fare”, ha precisato la Lagarde Dovrebbe salire ulteriormente nella seconda metà dell’anno, per poi scendere con il venir meno dei fattori temporanei”. (Benzinga Italia)

E malgrado la ridefinizione del target d’inflazione, la BCE non potrebbe continuare a ignorare a lungo uno scenario inflazionistico. L’istituto sarà chiamato, anzitutto, a spiegare il nuovo target d’inflazione. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr