Covid, variante inglese domina in Italia. Iss: "Monitorare con attenzione"

Covid, variante inglese domina in Italia. Iss: Monitorare con attenzione
Adnkronos INTERNO

Nel nostro Paese al 15 aprile scorso la prevalenza della cosiddetta 'variante inglese' (B.1.1.7) del covid si attesta al 91,6%, in crescita rispetto all'86,7% del 18 marzo, con valori oscillanti tra le singole Regioni tra il 77,8% e il 100%.

Variante inglese sale a 91,6%, brasiliana al 4,5%".

Mentre la variante inglese "è ormai ampiamente predominante, particolare attenzione va riservata alla variante brasiliana la cui prevalenza è rimasta pressoché invariata rispetto alle precedenti survey". (Adnkronos)

Ne parlano anche altri media

Da lunedì, dunque, escluse sorprese, l'unica regione in zona rossa sarà la Valle d'Aosta. All'arancione si aggiungono Sardegna e Campania, oltre le già presenti Calabria, Sicilia e Basilicata mentre restano in zona gialla tutte le altre (ilGiornale.it)

Il ministro della Salute Roberta Speranza, in base alla consueta cabina di regia, firmerà in giornata l'ordinanza di conferma. In zona gialla poi riprendono anche gli sport di contatto (Fanpage.it)

Tre Regioni (vs quattro la settimana precedente) hanno un Rt puntuale maggiore di uno. Tra queste, due Regioni (Campania e Sicilia) hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 2”. (Salernonotizie.it)

Coronavirus, 9.148 casi, 144 morti. Tasso positivi sale al 5,8%

Dei 702 nuovi casi, gli asintomatici sono 285 (40,6%). Secondo il quotidiano aggiornamento fornito dall'Unità di Crisi sull'andamento della pandemia, in provincia sono 33 i nuovi casi di positività al Covid registrati nelle ultime 24 ore. (Il Piccolo)

11 regioni e province autonome hanno una classificazione di rischio moderato: Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Bolzano, Puglia, Sicilia, Toscana e Veneto. In Campania e Sicilia, inoltre, gli esperti ritengono che possa verificarsi uno scenario di trasmissibilità compatibile a un Rt2. (Sputnik Italia)

Il tasso di positività sale al 5,8% dal 3,4% del giorno precedente. Ieri erano 12.965 i nuovi casi, con 378.202 test e 226 morti. (Fortune Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr