Intel, accordo vicino per la fabbrica di microchip in Italia

Intel, accordo vicino per la fabbrica di microchip in Italia
Corriere della Sera ECONOMIA

di Redazione online. Secondo indiscrezioni raccolte da Reuters il governo sarebbe disponibile a finanziare il 40% dell’investimento da 5 miliardi di euro. I chip di Intel si produrranno in Italia.

Secondo indiscrezioni raccolte dall’agenzia Reuters, il governo italiano sarebbe vicino a concludere un accordo con il colosso Usa per ospitare nel nostro Paese una fabbrica avanzata di packaging e assemblaggio. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

La previsione è di assumere nel nostro paese 1.500 dipendenti Intel, con ulteriori 3.500 posti di lavoro che si creeranno nell’indotto Questo investimento, probabilmente, crescerà nel tempo rispetto ai 5 miliardi di dollari attesi al momento. (CorCom)

Insomma, il derby è tra il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, e il presidente del Veneto, Luca Zaia La partita su dove Intel insedierà il suo stabilimento di produzione di chip in Italia sarà chiusa dal governo Draghi. (La Repubblica)

L’operazione rientra nel mega piano di investimenti Intel in Europa da 88 miliardi di dollari, circa 80 miliardi di euro, annunciato a marzo di quest’anno per realizzare centri di ricerca e sviluppo e fabbriche per chip e processori in diverse nazioni dell’eurozona. (macitynet.it)

Intel sarebbe vicina a chiudere l'accordo da 5 miliardi di dollari con l'Italia

In base alle fonti, il governo dovrebbe finanziare circa il 40% dell'investimento di Intel in Italia, il quale sarà maggiore di 5 miliardi di dollari, visto che questo è previsto solo per la prima fase. (Multiplayer.it)

Intel, Torino è di nuovo in corsa per la gigafactory: un sito tra Settimo e Volpiano. Dossier della Regione: il Piemonte contende al Veneto l'insediamento della fabbrica del packaging per i microchip «L'investimento vale 5 miliardi di dollari e dovrebbe permettere di creare tra mille e 1.500 posti di lavoro diretti». (La Stampa)

A quanto pare il nostro paese fa parte di un grosso piano di investimenti per quel che riguarda l’Europa, il quale prevedrebbe un totale di 88 milioni di fondi stanziati. Sia l’ufficio di Draghi che Intel non hanno approfondito la questione, ma abbiamo a che fare con un report di Reuters, sempre pronto ad anticipare vari fatti con precisione prima che le conferme ufficiali si facciano vedere (Lega Nerd)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr