Berlusconi lascia Palazzo Grazioli, la nuova sede di Fi nella villa dove viveva Zeffirelli

Berlusconi lascia Palazzo Grazioli, la nuova sede di Fi nella villa dove viveva Zeffirelli
La Stampa La Stampa (Interno)

La dimora, già di proprietà del Cavaliere, era stata concessa in comodato d’uso al regista fiorentino, scomparso lo scorso anno.

Silvio Berlusconi lascia Palazzo Grazioli, storica residenza romana, per trasferire il suo quartiere generale nella villa sull'Appia antica, di sua proprietà, dove visse il regista Franco Zingarelli.

Su altri media

Poi, l’anno scorso, il giudice Franco è morto. E anzi davanti al consiglio superiore della magistratura dichiarò di non essersi sentito né condizionato né influenzato nel lavoro di redazione delle motivazioni della sentenza. (Il Fatto Quotidiano)

Silvio Berlusconi deve essere nominato senatore a vita, è una cosa che gli è dovuta a parziale risarcimento». Per Antonio Tajani, vicepresidente del partito, non ci sono dubbi e azzarda il paragone con il capitano dei Dragoni accusato e poi assolto per tradimento: «Silvio Berlusconi è il nuovo Dreyfus». (Il Messaggero Veneto)

e P.IVA 06823221004 - R.E.A. Editoriale Libero S.r.l. - Sede Legale: Viale Luigi Majno 42, 20129 Milano - Registro Imprese di Milano Monza Brianza Lodi: C.F. (LiberoQuotidiano.it)

Il processo Mediaset contro Silvio Berlusconi per frode fiscale "fu un plotone d'esecuzione". Lo avrebbe detto, nel 2013, il relatore in Cassazione, il magistrato Amedeo Franco, in una registrazione resa pubblica dal quotidiano Il Riformista, che ha scatenato una dura polemica politica. (laRegione)

Il tempo non cancellerà il torto subito, ma ci auguriamo che la verità renda l’onore al nostro leader. Noi lo abbiamo sempre saputo: quello contro il presidente Berlusconi è stato un golpe, senza precedenti. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Altro discorso è però la sostanza delle sentenze, cioè non è che le sentenze vengono decise sulla base di una camarilla di giudici che si mettono d’accordo per perseguitare, come in questo caso, Silvio Berlusconi (Radio Radio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr