Grammy Awards 2022, Jon Batiste fa pieno con 11 candidature. I Maneskin tra i presentatori

Grammy Awards 2022, Jon Batiste fa pieno con 11 candidature. I Maneskin tra i presentatori
Gazzetta del Sud CULTURA E SPETTACOLO

è di origini filippine e ha ricevuto due candidature tra cui "Best New Artist".

Con undici candidature il musicista, pianista e compositore statunitense Jon Batiste ha fatto il pieno durante la cerimonia di annuncio in diretta da Los Angeles.

Le candidature per la 64/a edizione dei Grammy si sono svolte secondo i nuovi criteri resi noti la scorsa primavera.

E’ inoltre candidato per diversi altri generi tra cui R&B, jazz, American roots music, classical e music video. (Gazzetta del Sud)

Su altre testate

Delusione per la superband coreana dei Bts che ha mancato le categorie principali, ricevendo una singola nomination per la performance di duo/gruppo pop Mercoledì 24 Novembre 2021, 06:39 - Ultimo aggiornamento: 07:05. (Il Messaggero)

Appuntamento al 31 gennaio 2022 per scoprire chi saranno gli artisti premiati ai prossimi Grammy Awards Un risultato storico se si pensa che, nonostante la lunga lista di successi in carriera, il gruppo non era mai stato nominato ai Grammy Awards prima d’ora. (Eurofestival News)

Nuovo riconoscimento internazionale per il gruppo che ha recentemente calcato il palco degli American Music Awards Condividi. Continua inarrestabile il successo di Damiano, Thomas, Victoria ed Ethan. (Sky Tg24)

Il mullet cotonato di Damiano dei Maneskin conquista il web

All’interno delle categorie saranno come sempre presi in considerazione i lavori usciti tra il 1° settembre 2020 e il 30 settembre 2021. Tune in to watch live on https://t.co/i3nz8CI1k3 @ 9am PT to find out who is nominated! (Rolling Stone Italia)

“Siamo entusiasti di essere tra I presentatori per annunciare le candidature dei Grammy”, hanno scritto su Twitter Lo ha annunciato la stessa band italiana con un post su Twitter. (L'HuffPost)

Del resto, amante del rock e della buona musica degli Anni ’80, Damiano non può che attingere da quel periodo anche per il taglio di capelli. Ora però, sembra che – almeno per quanto riguarda i capelli – Damiano abbia optato per un taglio definitivo che lo rappresenta: si tratta di una versione “rivisitata” in chiave moderna del mullet. (DireDonna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr