F1 | Qualifiche Monaco - Sainz a rischio penalità per non aver rispettato la bandiera gialla causata da Perez?

F1inGenerale SPORT

Carlos Sainz potrebbe non aver rispettato il regime di bandiera gialla causata da Perez durante le qualifiche di Monaco, rischia una penalità?

Durante l’ultimo tentativo delle qualifiche a Monaco, Sergio Perez causa una bandiera gialla che Carlos Sainz non rispetta.

A quel punto, il pilota spagnolo si trova di fronte Perez girato sul tracciato e, incolpevolmente, lo tampona.

Tuttavia, il pericolo esposto non era segnalato tramite una bandiera gialla doppia, condizione sicuramente più severa

Questo pone il pilota spagnolo a rischio penalità. (F1inGenerale)

Su altre fonti

E a proposito di numeri e di precedenti: questa è la terza volta che Charles fa la pole nelle sue strade. “Sono incredibilmente felice”, ha detto lui salutando le tribune e i balconi dove erano affacciati tanti suoi concittadini. (La Gazzetta dello Sport)

Sergio Perez (Red Bull) +0"253 4. Max Verstappen (Red Bull) +0"290. Fila 3: 5 (Autosprint.it)

L’urto con Carlos ha peggiorato ancora di più la situazione – ha ammesso Perez di fronte ai giornalisti – vedremo se saremo pronti per domani. A sorpresa infatti è stato lui, e non il campione del mondo Max Verstappen, la migliore vettura della squadra austriaca. (FormulaPassion.it)

Ferrari pronta ad una gara dura. Sul meteo, Mekies ha affermato: "Per domani ci aspettiamo la pioggia, come tutti Non abbiamo ancora visto la macchina, la nostra priorità era Carlos, faremo tutte le valutazioni del caso e vedremo che si può fare". (Autosprint.it)

Forse, al contrario, un’opportunità in più per Leclerc. Quest’anno, la cattiva sorte dovrebbe avere esaurito il suo “carico” a Barcellona domenica scorsa. (Tuttosport)

Volevo finire quel giro” dice Leclerc dell’abbrivio dell’ultimo tentativo, al volante di una F1-75 sovrasterzante il giusto per esaltare il suo stile di guida. Monaco è una delle gare più sfidanti della stagione, e con la pioggia ancora di più. (Automoto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr