"Vivo da 17 anni nel rimorso, la bimba che vidi a Milano era Denise"

Vivo da 17 anni nel rimorso, la bimba che vidi a Milano era Denise
Livesicilia.it INTERNO

Appena girato l’angolo mi trovai davanti un’altra bambina che colpì subito la mia attenzione, assomigliava molto a Denise Pipitone”, ha detto Grieco.

“Purtroppo sono 17 anni che io vivo con il rimorso di non aver agito d’impulso, anche se sarei andato nell’errore.

“Tempo dopo – ha concluso Grieco – incontrai a Milano Piera Maggio (la madre, ndr), proprio sul luogo della mia segnalazione

Per trattenere il gruppo di rom chiesi alla bimba se volesse mangiare qualcosa, mi rispose: una pizza. (Livesicilia.it)

Ne parlano anche altri media

Si tratta di una guardia giurata, tale Felice Grieco, che sostenne di avere avvistato Denise Pipitone o almeno una bambina che sembrava somigliarle molto. su Mercoledì 31 marzo 2021. Fu lì che la guardia giurata avvistò una bimba indicata come molto somigliante a Denise. (ultimaparola.com)

Vicenda che non si arresta ed addirittura nella serata di ieri è stato realizzato un profilo fake della ragazza scomparsa nel lontano 2004 a Mazara del Vallo. (Bufale.net)

Era necessario conoscere il gruppo sanguigno prima possibile per approfondire», ha aggiunto il legale con una nota, pubblicata sul profilo Twitter di “Chi l’ha visto”. Il gruppo sanguigno di Olesya Rostova non coincide con quello di Denise Pipitone. (La Gazzetta di Modena)

Caso Denise Pipitone, lo sciacallaggio social: spunta il profilo Instagram “dirò tutta la verità”

Il 18 ottobre del 2004, Grieco riconobbe una bambina somigliante alla piccola Denise, in compagnia di un gruppo di rom. La polizia quel giorno arrivò troppo tardi, tanto che il gruppo si era già allontanato (ViaggiNews.com)

Per intrattenere il gruppo rom, la guardia giurata chiese alla bambina se volesse mangiare qualcosa e lei rispose: una pizza. – Rai Tre (@chilhavistoraitre). . A distanza di ben diciassette anni, Felice Grieco non riesce proprio a mettersi l’anima in pace (SoloGossip.it)

Senza dubbio uno scherzo di cattivo gusto, alimentato dall’hype creato intorno al caso dopo la comparsa di Olesya Rostova, la ragazza russa che si è rivelata non essere la piccola Denise dopo la comunicazioen del gruppo sanguigno (Stretto web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr