Bonus edilizi, cessione del credito senza visto di conformità: software AdE aggiornati

Money.it ECONOMIA

Bonus edilizi, cessione del credito senza visto di conformità: software AdE aggiornati. È accedendo al sito dell’Agenzia delle Entrate che è possibile visualizzare l’avviso relativo all’aggiornamento delle procedure telematiche per la comunicazione delle opzioni relative alla cessione del credito e allo sconto in fattura per i bonus edilizi diversi dal superbonus.

Ad annunciare l’aggiornamento era stata la stessa Agenzia delle Entrate, con le FAQ del 22 novembre 2021, che salvaguardano i contribuenti con lavori già conclusi ed accordi per la cessione già stipulati. (Money.it)

Su altre fonti

Campanello d’allarme da parte degli addetti ai lavori, su tutti i tecnici chiamati a rilasciare le asseverazioni a fronte delle cessioni crediti anche per bonus facciate e ristrutturazione (ed altri bonus casa come ecobonus ordinario). (Investire Oggi)

E’ questo, in sintesi, il punto di vista di Anfit, l’associazione nazionale per la tutela della finestra Made in Italy. (Guida Finestra)

L’aggiornamento consentirà l’invio delle comunicazioni delle opzioni esercitate entro l’11 novembre 2021, per le quali non è richiesta l’apposizione del visto di conformità, come previsto nei chiarimenti sui bonus edilizi contenuti nella Faq n. (CASA&CLIMA.com)

Roma – I bonus legati al Sal (stato avanzamento lavori), anche se gli interventi sono realizzati dopo la scadenza della specifica agevolazione, sono salvi, a condizione che fatture e pagamenti siano effettuati entro il 2021 e che i lavori siano, in seguito, effettivamente eseguiti. (ConfineLive)

Ai fini delle opzioni per lo sconto in fattura e cessione del credito dei vari bonus edilizi, i tecnici abilitati devono asseverare la congruità delle spese sostenute. A differenza del superbonus, per gli altri bonus edilizi (bonus ristrutturazione, bonus facciate cc), l’asseverazione riguarda solo le spese non i requisiti tecnici dell’intervento. (Investire Oggi)

I relativi crediti possono essere accettati, ed eventualmente ulteriormente ceduti, senza richiedere il visto di conformità e l’asseverazione della congruità delle spese, anche dopo l’11 novembre 2021, fatta salva la procedura di controllo preventivo e sospensione di cui all’art. (ingenio-web.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr