Cosentino, condanna a 10 anni per concorso esterno in associazione mafiosa

Cosentino, condanna a 10 anni per concorso esterno in associazione mafiosa
Adnkronos INTERNO

E' questa l’accusa più pesante contestata da anni a Cosentino.

Nell’ottobre del 2018 già la Corte d’Appello di Napoli lo aveva assolto, mentre in primo grado Cosentino era stato condannato a 7 anni e sei mesi di carcere

TUTTI I PROCESSI A COSENTINO. Sono più d’uno i processi, le condanne e le assoluzioni per Nicola Cosentino.

Circostanza, questa, che per i legali porta a concludere che l’ex sottosegretario non può essere il referente nazionale dei Casalesi. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri giornali

In primo grado Cosentino, assistito dagli avvocati Stefano Montone e Agostino De Caro, era stato condannato a 9 anni di carcere e all'interdizione perpetua dai pubblici uffici per concorso esterno in associazione camorristica, con sentenza pronunciata dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere il 17 novembre 2016, dopo oltre 140 udienze. (La Repubblica)

Sono più d'uno i processi, le condanne e le assoluzioni per Nicola Cosentino, ex sottosegretario del governo Berlusconi. Condanna a 10 anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa per Nicola Cosentino, ex sottosegretario all'Economia ed ex coordinatore regionale del Pdl Campania. (ROMA on line)

I FATTI – Secondo i giudici di secondo grado, l’ex sottosegretario del Pdl Nicola Cosentino, è stato il referente nazionale del clan dei Casalesi fino al 2009. In primo grado Cosentino fu riconosciuto come il “referente nazionale del clan dei Casalesi“, almeno fino al 2004, così come ipotizzato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli (anteprima24.it)

Camorra e rifiuti, 10 anni in appello all'ex sottosegretario Cosentino

Dopo due sentenze di assoluzione, una definitiva nel processo sulla pompa di benzina di Villa di Briano e un’altra sancita in corte d’Appello nel processo “Il principe e la Scheda ballerina” quello di oggi rappresentava un passaggio importantissimo. (CasertaCE)

Nei processi scaturiti dalle due indagini, l’ex sottosegretario era stato condannato in primo grado ma successivamente assolto, in entrambi i casi, in Appello Secondo i pm, sarebbe stato proprio l’ex sottosegretario a permettere ai fratelli Orsi di associarsi al consorzio stesso creando la società mista Eco4 che ottenne poi affidamenti diretti. (LA NOTIZIA)

In primo grado, l’ex coordinatore regionale di Forza Italia era stato condannato dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) a nove anni. (Metropolis)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr