Covid, come potrebbero cambiare i parametri per stabilire i colori delle regioni

Covid, come potrebbero cambiare i parametri per stabilire i colori delle regioni
Sky Tg24 INTERNO

Ansa. In realtà il calcolo dell'incidenza dei positivi ogni centomila abitanti probabilmente resterà tra i parametri, ma potrebbe perdere la sua discrezionalità nel caso in cui l'occupazione di posti letto in terapia intensiva e nei reparti ordinari non superi le percentuali di rischio del 30% e 40%

(Sky Tg24 )

La notizia riportata su altri giornali

Nel prossimo decreto sarà anche prevista la proroga dello stato di emergenza, che al momento termina il 31 luglio. Intanto diventerà sempre più tassativa la necessità di eseguire un numero minimo di tamponi (in zona bianca 150 test ogni 100mila abitanti). (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

I grafici della popolazione italiana raccontano che "la percentuale dei casi tra i vaccinati è largamente inferiore alla percentuale dei casi tra i non vaccinati Sul tavolo del governo resta anche la questione del green pass e l'ipotesi di renderlo obbligatorio come già accaduto in Francia. (Adnkronos)

Alcune Regioni rischiano di ricadere all’interno delle fasce colorate e a loro volta di dover fare i conti con le restrizioni. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Covid, negli ultimi mesi ci sono ricoveri di non vaccinati e no vax. (Ck12 Giornale)

Variante Delta, verso il ritorno in zona gialla: le regioni a rischio

"Il rischio di passare in zona gialla esiste se da Roma continuano a contare i contagiati e non i i ricoverati dagli ospedali. Cinque le regioni a rischio: Sardegna e Sicilia, che hanno un'incidenza rispettivamente di 33.2 e 31.8, Veneto, al 26.7, Lazio con un'incidenza di 24 casi ogni 100mila abitanti, e della Campania, con 21.7. (LA NAZIONE)

Possibile stretta in agosto. ​Zona gialla, i criteri per evitare le chiusure. . Il ministro, cedendo forse qualcosa rispetto alle posizioni assunte nei giorni scorsi, ha ufficializzato il cambio di passo richiesto dai presidenti delle Regioni. (ilmessaggero.it)

Sulla spinta della diffusione della variante Delta tra i non vaccinati, l’inversione di tendenza è ormai certificata nell’ultimo monitoraggio settimanale della cabina di regia Iss. editato in: da. Non è ancora tempo di tornare in zona gialla, ma per alcune regioni il destino è in bilico. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr