Milano La nuova riforma della sanità cambierà l'assistenza territoriale in tre anni

Milano La nuova riforma della sanità cambierà l'assistenza territoriale in tre anni
Approfondimenti:
varesenews.it SALUTE

È questa la rete sanitaria che verrà realizzata entro tre anni da Regione Lombardia.

La rete territoriale, dunque, sarà completata entro tre anni.

Entro i primi due anni dal varo della norma verranno istituite nuove aziende ospedaliere nella città metropolitana di Milano, nei tre anni successivi si valuterà l’istituzione di nuove aziende ospedaliere anche nelle altre province lombarde

Il Presidente Attilio Fontana e la vice Letizia Moratti hanno presentato la legge di revisione della riforma della sanità. (varesenews.it)

Su altri giornali

Sono oltre 62mila le persone che, nella sola giornata di ieri, si sono prenotate per la vaccinazione anticovid in Lombardia, e di queste un terzo sono ragazzi in età scolare. I dati, del resto, lasciano pochi dubbi: l’85% dei nuovi positivi non è vaccinato (Radio Lombardia)

«Tempi certi». Per realizzare la revisione della legge 23, Regione Lombardia promette «tempi certi», con un cronoprogramma ben preciso che andrà di pari passo con «un piano per recuperare le criticità determinate durante il Covid». (malpensa24.it)

I dati di oggi:. – i tamponi effettuati: 36.163, totale complessivo: 12.282.211. Lombardia/Covid: ieri 1 decesso e 1 ricovero in meno nelle intensive. MILANO Mentre le dosi di vaccino superano quota 11 milioni, anche ieri- venerdì- la situazione Covid in Lombardia appare sotto controllo. (Ticino Notizie)

++Lombardia: 100mila altre prime dosi di vaccino a disposizione

“Intanto ieri – prosegue Moratti – abbiamo toccato quota 11.458.005 somministrazioni con un incremento giornaliero di 95.334 iniezioni e una percentuale del 97,17% rispetto al “consegnato” (Radio Lombardia)

Un contributo tangibile all'accoglienza dei turisti che avrà benefici effetti sia sulla campagna vaccinale del Paese che sull'economia lombarda. Il mio pensiero - ha concluso l'assessore al Welfare - va sempre agli over 60, la categoria più a rischio (Il Giorno)

Un ulteriore sforzo per agevolare la vaccinazione, unico mezzo per contrastare e vincere il virus e proteggere sia la propria salute, sia quella della comunità”. regione.lombardia.it/), portalettere, Postamat, numero verde 800.89.45. (Ticino Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr