Juventus-Napoli, perché il rigore di Insigne ‘condanna’ i bianconeri

Juventus-Napoli, perché il rigore di Insigne ‘condanna’ i bianconeri
Calciopolis SPORT

Tutti discorsi teorici, che torneranno di stretta attualità solo in caso di arrivo a pari punti di due o più squadre

Potrebbe valere più del previsto il rigore ieri segnato da Insigne nel finale di Juventus-Napoli.

Non fa testo, sempre per il discorso arrivo a pari punti, la partita contro l’Inter: i nerazzurri arriveranno a Torino con la possibilità (anche) di vincere lo scudetto in casa dei rivali. (Calciopolis)

Su altre testate

L'interesse del Milan è legittimo e normale, al momento Lorenzo guadagna 5 milioni di euro e non sembra intenzionato a fare un passo indietro" Massimo Ugolini, giornalista di Sky Sport, si è così espresso circa la situazione legata al rinnovo di Lorenzo Insigne ai microfoni dell'emittente satellitare: "Insigne restare concentrato sull'obiettivo Champions, per questo per il rinnovo l'appuntamento è fissato a fine campionato. (Tutto Napoli)

La sensazione è che comunque Insigne troverà l’accordo e firmerà con il Napoli Milan, nella giornata di ieri l’agente di Lorenzo Insigne ha incontrato la dirigenza rossonera, Vincenzo Pisacane – durante una visita programmata a suo tempo – si è recato in Via Aldo Rossi probabilmente per una visita di cortesia anche se sono stati toccati parecchi argomenti di mercato. (Calcio Style)

Alla fine il Napoli ha preso il secondo gol nel momento in cui stava prendendo in mano il pallino Entrambe le parti si sono affrettate a smentire che si parlasse di Insigne, giustificando la cosa anche sotto il profilo economico. (Tutto Napoli)

Marchetti: "Insigne-Milan operazione non semplice a livello economico"

Lo scorso mese il capitano azzurro ha avuto un incontro con la dirigenza partenopea, che però gli ha chiesto di abbassarsi lo stipendio. Calciomercato Napoli, Insigne al Milan: la situazione. Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, la visita di Vincenzo Pisacane nella sede del Milan sarebbe solamente un segnale, per far capire al Napoli che Lorenzo Insigne ha mercato. (Vesuvius.it)

Se anche questo dato a fine torneo dovesse recitare la stessa cifra, allora diventerebbe decisivo il numero di reti realizzate: ad oggi 58 dalla Juve e 63 dal Napoli. L'albanese non è stato l'unico a finire dietro la lavagna: a fargli compagnia Rrahmani, Demme e soprattutto Mertens, che sembrava tornato in sé dopo un lungo periodo negativo. (QUOTIDIANO.NET)

Queste le sue parole: "E chissà che nei progetti del Milan non possa esserci qualche colpo. Intervenuto con un editoriale su Tutttomercatoweb, il giornalista Luca Marchetti ha parlato del Milan. (Milan News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr