Napoli, al Cardarelli medici aggrediti da parenti paziente: 8 denunce

Napoli, al Cardarelli medici aggrediti da parenti paziente: 8 denunce
Sky Tg24 SALUTE

Questo è l'ennesimo gravissimo episodio di aggressione al personale sanitario e devastazione delle strutture pubbliche

Sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli e della stazione Vomero che hanno bloccato e identificato otto persone.

Le accuse sono di danneggiamento, minacce e interruzione di pubblico servizio.

E' successo la scorsa notte nell'ospedale Cardarelli di Napoli, dove sono intervenuti i carabinieri denunciando le otto persone coinvolte. (Sky Tg24 )

Su altri media

È accaduto la notte scorsa, presso il pronto soccorso dello stesso ospedale. L’uomo è stato denunciato per danneggiamento aggravato (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Donne, in prevalenza, qualche uomo: tutti pronti a vendicare la morte della loro congiunta (si chiamava Maria Silvestri, aveva 68 anni), sferrando colpi violenti contro un’intera equipe medica che si trovava a presidiare il reparto di. (ilmattino.it)

Ennesima aggressione al Cardarelli, arriva l’intervento del Consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli: “Servono presidi fissi di polizia”. AGGRESSIONE AL CARDARELLI, ECCO LE PAROLE DI FRANCESCO EMILIO BORRELLI- Nella notte tra il 6 e di 7 giugno, secondo quanto riporta la Pagina Facebook Ufficiale del Consigliere Francesco Emilio Borrelli, si è verificata una nuova aggressione all’interno dell’ospedale Cardarelli di Napoli (Napoli.zon)

Muore in ospedale e i parenti aggrediscono in 8 i medici: “Non avete fatto abbastanza”

Da un momento all'altro è scoppiato il caos, con momenti di forte tensione tra i familiari della 69 e il personale sanitario che cercava di farli ragionare e di farli uscire dal reparto. A ricostruire la vicenda i carabinieri del Radiomobile di Napoli e della stazione Vomero, arrivati in seguito alla segnalazione partita dall'ospedale. (Fanpage.it)

Il dg Longo: “Saremo inflessibili”. Gli altri parenti della vittima sono stati invece identificati dagli agenti dopo aver riportato la calma. Un grazie va alle forze dell'ordine che come sempre sono state al nostro fianco evitando che la situazione potesse degenerare” (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Intervenuti i carabinieri del radiomobile di Napoli e della stazione Vomero, le 8 persone sono state identificate e denunciate per danneggiamento, minacce e interruzione di pubblico servizio Hanno raggiunto il quarto piano del reparto aggirando i controlli delle guardie giurate e hanno iniziato ad insultare e spintonare i medici: ritenevano che non avessero fatto abbastanza per salvare la donna. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr