Quali sono le categorie che hanno la priorità per la terza dose di vaccino contro Covid-19

Quali sono le categorie che hanno la priorità per la terza dose di vaccino contro Covid-19
Wired.it SALUTE

Quindi la dose addizionale serve perché queste persone riescano a sviluppare una risposta abbastanza forte.

Il documento ribadisce i termini per la somministrazione di una terza dose addizionale o di un cosiddetto “booster”, precisando le categorie che avranno la priorità.

Il ministero della Salute ha precisato chi potrà ricevere la dose addizionale di vaccino vaccini a mRna (Pfizer-Biontech e Moderna) e chi quella “booster”. (Wired.it)

Su altri giornali

Vaccinazioni Covid-19. Possono presentarsi all’hub tutte le persone in età vaccinabile, ovvero dai 12 anni in su (i minorenni devono essere accompagnati da un genitore/tutore munito di autocertificazione di responsabilità genitoriale e consenso alla vaccinazione, scaricabili su ilpiemontetivaccina ). (Prima Biella)

Il vaccino antinfluenzale è raccomandato, e gratuito, anche per i bambini dai 6 mesi ai 6 anni e per gli addetti a servizi pubblici essenziali. «Il vaccino antinfluenzale, come l’anno scorso, permetterà di evitare confusioni diagnostiche dato che alcuni sintomi sono simili a quelli di Covid» sottolinea Pregliasco. (Corriere della Sera)

Una cosa è certa: da quest’anno il vaccino antinfluenzale si potrà fare anche in farmacia. Il vaccino antinfluenzale in farmacia. La somministrazione unica per il momento rimane un’ipotesi. (La Provincia di Biella)

Vaccinazioni anti-covid, "i giovani rispondono alla chiamata": prima dose per il 64% degli under 19

Al contrario, tra i non vaccinati il 21% afferma di non saperne abbastanza sui rischi mentre il 19% è spaventato dai fatti di cronaca relativi. (Il Sussidiario.net)

Si partirà lunedì prossimo, il 20 di settembre. L'atto è stato firmato dal capo della Prevenzione del ministero alla Salute, Gianni Rezza, segue il via libera del Cts, di Aifa e del Consiglio Superiore di Sanità (La Stampa)

Nel dettaglio, tra i 12 ed i 19 anni ha ricevuto la prima dose il 64% dei ragazzi a fronte del 66% della provincia di Ravenna. In Romagna si contano 767.716 persone vaccinate con la prima. dose e 659.726 con la seconda dose, cui vanno aggiunte 67.319 dosi somministrate dai medici di medicina generale e 8.038 nelle aziende. (ForlìToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr