Covid, Prato resta la provincia peggiore d'Italia. Record degli asintomatici

Covid, Prato resta la provincia peggiore d'Italia. Record degli asintomatici
LA NAZIONE INTERNO

Al secondo posto c’è Aosta con 421 nuovi contagi, quindi Taranto 420 e Cuneo con 379.

Secondo i numeri pubblicati sul sito dell’Ars, l’Agenzia regionale di sanità, Prato registra la più alta quota di asintomatici fra gli attualmente positivi.

La peggiore provincia toscana per nuovi positivi è Firenze con 318, comunque oltre cento meno di noi

La peggiore provincia toscana per nuovi positivi è Firenze con 318, comunque oltre cento meno di noi. (LA NAZIONE)

Su altre testate

Firenze, 6 aprile 2021 - Arrivano in serata le istruzioni per le vaccinazioni per chi soffre di patologie. Le agende saranno aperte per le giornate dal 9 all’11 aprile e dal 23 aprile al 9 maggio. (LA NAZIONE)

In Toscana sono 203.410 i casi di positività al Coronavirus, 685 in più rispetto a ieri (657 confermati con tampone molecolare e 28 da test rapido antigenico). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 7.043 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 6.567, Massa Carrara con 6.113, la più bassa Grosseto con 3.326. (Firenze Viola)

La Regione Toscana ha attivato modalità diverse per la vaccinazione, per tutti gli estremamente vulnerabili e i disabili gravi, che si sono registrati a oggi sul portale. Le agende saranno aperte per le giornate dal 9 all’11 aprile e dal 23 al 9 maggio (Toscana Notizie)

Vaccini, le istruzioni per chi soffre di patologie. Chi deve prenotare e chi sarà chiamato

Così il presidente della Toscana Eugenio Giani ai microfoni di Toscana Tv durante la diretta da piazza del Duomo per lo Scoppio del Carro e la messa in Cattedrale Zona rossa e zona arancione dopo Pasqua: cosa cambia da martedì 6 aprile (video). (La Nazione)

I nuovi casi positivi, i decessi, i ricoveri, le guarigioni e i numeri delle persone in isolamento. Il bollettino sarà diffuso nel primo pomeriggio dalla Regione (PisaToday)

L'ufficialità è arrivata nel weekend con l'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha prolungato le massime restrizioni fino al 20 aprile. Dovranno aspettare invece i ragazzi di seconda e terza media, cosi' come quelli delle superiori, che resteranno in dad al 100% (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr