Covid in Lombardia, il colpo di coda del virus: con Omicron 5 i ricoveri sono il 20% in più

Covid in Lombardia, il colpo di coda del virus: con Omicron 5 i ricoveri sono il 20% in più
La Repubblica INTERNO

Covid in Lombardia, il colpo di coda del virus: con Omicron 5 i ricoveri sono il 20% in più di Zita Dazzi. (ansa). In una settimana si è passati da 466 a 572 posti letto occupati.

Gli esperti: "Malattia molto meno aggressiva, in ospedale i fragili"

Quasi 60 mila lombardi tornano in isolamento a casa ma il sommerso potrebbe essere elevato.

(La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Come si manifesta la malattia. I sintomi più comuni di Omicron BA5 sono la febbre e il mal di gola. Sui sintomi, invece, «resta il rischio di trombosi, che si mantiene più elevato del normale per circa 70 giorni dopo il contagio» (Open)

Unica difesa il vaccino. In corso un’ondata estiva di nuovi positivi complice la variante Omicron 5 più contagiosa. (TV2000)

“Non è più grave – dice Cascio – nella stragrande maggioranza dei casi ha sintomi lievi, anche assenti Omicron 5, i sintomi. Cascio spiega: “Tutto inizia con il mal di gola, il primo, vero sintomo che qualcosa non va. (Quotidiano di Sicilia)

«Covid, la possibilità che dai grandi concerti possano nascere focolai è concreta»

"Al di là degli allentamenti, sacrosanti, delle restrizioni, dobbiamo ricordarci che il virus segue le sue vie di trasmissione a prescindere dai decreti. Ma se i contagi dovessero ancora aumentare qual è la strategia per correre ai ripari anche in termini di ricoveri? (il Resto del Carlino)

Costa: «Stop isolamento per positivi asintomatici». Omicron 5: i sintomi. Sintomi lievi, tanti contagi. Altri Paesi hanno vissuto questa ipercircolazione di Omicron 5 senza allarmismi: tanti contagi, ma sintomi lievi rispetto al virus originale (ilmattino.it)

La possibilità che dai grandi concerti di questi giorni possano nascere focolai è concreta» «Se le persone stanno a 20 centimetri l’una dall’altra, il rischio c’è. (Corriere Fiorentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr