Modena, topo morto accanto al cibo in ospedale: non si esclude la pista dei «no vax»

Modena, topo morto accanto al cibo in ospedale: non si esclude la pista dei «no vax»
Corriere della Sera INTERNO

La pista dei «no vax» Gli inquirenti non escludono che questo gesto sia legato agli ambienti “no vax”, oppure ad una ritorsione legata a malumori o tensioni interne tra le società che si occupano della distribuzione dei pasti all’interno dell’ospedale.

La mancanza di igiene nella preparazione del cibo non c’entra, piuttosto un sabotaggio o una vendetta.

Chi ha messo il topo sul vassoio del pasto dell’ospedale?

Le indagini Le indagini sono coordinate dalla Digos, e il fascicolo ipotizza come detto due scenari, dall’interruzione di pubblico servizio alle minacce

Ormai è certo che si è trattato di un atto doloso, la Procura che sta coordinando le indagini non ha dubbi. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Al setaccio le immagini della video sorveglianza dell’ospedale. Ci sarà il passaggio di consegne tra due differenti cooperative (L'HuffPost)

A novembre scadrà il supappalto della Cirfood in capo a una delle ditte che fornisce l'ospedale e subentrerà una ditta altoatesina. Non si esclude che quanto accaduto possa essere legato ad ambienti negazionisti, ma tra le ipotesi al vaglio anche quella di una vendetta interna legata a malumori in ambito lavorativo. (Today.it)

Il Servizio ristorazione ospedaliera è appaltato a fornitori esterni che gestiscono la produzione dei pasti presso la cucina ospedaliera interna al Policlinico e la loro distribuzione al letto del degente. (COOPERATIVA RADIO BRUNO srl)

Modena, topo morto nel pranzo dell'ospedale: non si esclude gesto dei “no vax”

Come denunciato dalla stessa Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, il ritrovamento è avvuto durante l'ora di distribuzione dei pasti. Un topo di piccole dimensioni è stato trovato morto sulla pellicola di plastica protettiva che ricopriva una delle pietanze presenti sul vassoio degli alimenti che sarebbero stati distribuiti nella corsia. (ilGiornale.it)

La cucina ospedaliera è soggetta a pulizia, ordinaria, periodica a carico del fornitore che comprende un piano di disinfestazione nel rispetto del manuale di rischio predisposto dal fornitore Tutti i piatti contenuti all’interno del vassoio destinato al degente sono coperti; le posate, il bicchiere e il pane sono imbustati. (Imola Oggi)

Nei giorni scorsi persone “no vax” avevano tentato di introdursi dentro l'ospedale, mentre a novembre scadrà il subappalto che riguarda le pulizie del Policlinico ed interessa alcuni operatori che svolgono sia il servizio di pulizia che distribuzione pasti. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr