Tokyo 2020, ritrovato atleta ugandese scomparso

Tokyo 2020, ritrovato atleta ugandese scomparso
Per saperne di più:
Adnkronos SPORT

La sua squadra aveva cercato di localizzarlo con l'aiuto della polizia

Si trovava nella prefettura centrale di Mie, secondo quanto riferito da fonti della polizia a Kyodo news.

E' stato ritrovato Julius Ssekitoleko.

Ssekitoleko, un sollevatore di pesi che si trovava a Izumisano, nella prefettura di Osaka, è scomparso venerdì dopo aver lasciato un biglietto nel suo hotel dicendo che voleva lavorare in Giappone poiché la vita nel suo paese d'origine era difficile. (Adnkronos)

La notizia riportata su altre testate

Nel biglietto ritrovato, il pesista sottolineava di non voler tornare in Uganda e chiedeva ai dirigenti della sua squadra di restituire i suoi averi alla moglie. La delegazione ugandese è stata tra le prime squadre ad arrivare in Giappone per le Olimpiadi di Tokyo e il 19 giugno due membri sono risultati positivi allo sbarco all'aeroporto di Narita. (ilmessaggero.it)

L'atleta ugandese, specializzato in sollevamento pesi, si era dileguato dopo il suo arrivo in Giappone in vista delle Olimpiadi di Tokyo. Tokyo 2020. (Rai News)

Riconosco i sacrifici fatti dal Cio e dal comitato organizzatore. Roma, 21 lug. (LaPresse)

Tokyo 2020, l’Oms: “Il Covid può aver posticipato i Giochi ma non li ha sconfitti”

L'ugandese era scomparso venerdi' dal campo di allenamento: ora e' stato rintracciato dalla Polizia nella prefettura centrale di Mie. Si tratta di Julius Ssekitoleko, un sollevatore di pesi che si trovava a Izumisano, nella prefettura di Osaka (Rai Sport)

Il ragazzo, appena 21enne, face parte della delegazione ugandese di nove membri due dei quali erano risultati positivi ai primi controlli anti Covid-19. La delegazione ugandese era stata tra le prime a dirigersi in Giappone già lo scorso 19 giugno (Sport Fanpage)

E anche se il Covid può aver posticipato i Giochi, non li ha sconfitti“. Il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Nei 125 anni di storia dei Giochi moderni, sono stati portati avanti all’ombra della guerra, di crisi economiche e geopolitiche. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr