BPER in forte rialzo: aumento di capitale in dirittura d'arrivo, spiraglio per aggregazione con BPM - Finanza e Borsa

Investire Oggi Investire Oggi (Economia)

Banca (asta di volatilità, teorico +5,36%) in forte rialzo in vista della conclusione dell’aumento di capitale da 800milioni di euro finalizzato a finanziare l’acquisizione dei 532 sportelli Intesa-UBI.

Le indiscrezioni di stampa odierne sul risiko bancario ripropongono, seppure come alternativa, l’ipotesi di aggregazione BPER-BPM.

(Simone Ferradini – www.ftaonline.com)

Lunedì sarà l’ultimo giorno utile per negoziare i diritti di opzione per l’acquisto delle nuove azioni, diritti che potranno essere esercitati fino a venerdì prossimo 23 ottobre. (Investire Oggi)

Su altre testate

Ieri, intanto, seduta all’insegna delle vendite per i principali indici azionari statunitensi, anche se sono riusciti a chiudere lontano dai minimi di seduta. A Piazza Affari male Leonardo (-3,43%). (SoldiOnline.it)

La Borsa di Londra perde il 2,28% e quella di Parigi il 2,24%. Piazza Affari cede il 2,51% in un listino tutto in negativo, dove Tenaris che segna un ribasso del 5,15%, eccetto Bper (+0,40%). (Corriere della Sera)

Ma la peggiore è Francoforte (-2,92%) con la Germania che ha registrato un numero di contagi mai toccato prima nel Paese. La Borsa di Londra perde il 2,28% e quella di Parigi il 2,24%. (Corriere Quotidiano)

Borsa di Milano in recupero con gli altri mercati europei

27,9 Mld Euro)11:00: Prezzi consumo, mensile (atteso 0,1%; preced. -0,4%)11:00: Prezzi consumo, annuale (atteso -0,3%; preced. (Teleborsa)

a Borsa italiana chiude in calo del 2,77% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente Ferrari (+0,54%). Riescono a limitare le perdite sotto il punto percentuale solamente Amplifon (-0,68%), Banco Bpm (-0,03%), Bper (-0,54%) e Recordati (-0,68%). (Il Sussidiario.net)

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,31%.Tra lea grande capitalizzazione, decolla Moncler con un importante progresso del 3,25%.In evidenza Ferrari, che mostra un forte incremento del 2,37%. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr