CarDongle trasforma Android Auto nell’OS che avete sempre desiderato

CarDongle trasforma Android Auto nell’OS che avete sempre desiderato
TuttoAndroid.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Le principali feature di CarDongle. In pratica, invece di dover fare affidamento sulla limitazione dell’interfaccia Android Auto e gestire app che potrebbero non essere completamente compatibili, con CarDongle è possibile sfruttare le potenzialità di Android (inclusa l’installazione di tutte le app che si desidera avere quando si viaggia).

Ed uno dei punti di forza di tale sistema è rappresentato dalla possibilità di poterlo aggiornare con una certa frequenza, cosa che non sempre avviene per i dispositivi basati su Android Auto. (TuttoAndroid.net)

La notizia riportata su altre testate

Con le custom ROM si può anche ottenere l’effetto contrario, come il miglioramento della privacy, la rimozione dei sistemi di tracking e di tutti quei servizi che alcuni vedono come un’invasione della propria sfera privata. (TuttoAndroid.net)

Niagara Launcher. Partiamo con la prima applicazione e proponiamo Niagara Launcher, un launcher simile a Olauncher che vi abbiamo proposto nella puntata di Gennaio ma Niagara, a nostro avviso, è più completa sia dal punto di vista grafico sia lato funzioni mantenendo a tutti gli effetti uno stile minimal. (TuttoAndroid.net)

Due novità si stanno diffondendo su Android Auto di molti utenti. Sono diversi gli utenti che stanno segnalando che, sull’app di Android Auto, tra le varie icone ne è comparsa una in più: “Personalizzazione“. (Tecno Android)

Universal Android Debloater è il tool definitivo per avere uno smartphone privo di app preinstallate (foto)

Stanno però arrivando le prime vetture capaci di supportare l'utilizzo di Android Auto anche in modalità wireless: grazie all'hotspot integrato è possibile interagire dal telefono senza collegare alcun cavo (vedere Android Auto Wireless, cos'è e come funziona. (IlSoftware.it)

Difatti, anche procedendo con un rollback dell’app di navigazione, questo problema sembra persistere, ma eseguendo un rollback di Android Auto il problema non è più presente Oltre all’uso dei comandi vocali, posto che anch’essi non siano affetti da bug, Android Auto da anche la possibilità di implementare una barra di ricerca con input da tastiera su schermo. (Androidworld)

Permette inoltre di effettuare backup tramite ADB e di reinstallare eventuali app rimosse per errore. Universal Android Debloater punta a risolvere proprio questo problema: si tratta di un tool da riga di comando, compatibile con Windows, macOS e Linux, che permette di rimuovere tutte le applicazioni preinstallate dai produttori. (Androidworld)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr