L'Aifa aveva dato le linee guida, ma poche regioni le hanno seguite | il manifesto

Il Manifesto ECONOMIA

In ogni caso, la sua vaccinazione con il vaccino inglese non rispondeva alle linee-guida emanate dalle autorità sanitarie nazionali.

L’esame della cartella clinica ha rivelato che la giovane soffriva di una malattia autoimmune che le abbassava il livello di piastrine nel sangue e assumeva una terapia ormonale.

Serviranno ulteriori esami per capire se la diciottenne Camilla Canepa sia morta a Genova a causa della vaccinazione AstraZeneca (Il Manifesto)

Su altre testate

Vaccino AstraZeneca agli over 60. Nessun caso è stato segnalato dopo la seconda dose (LaC news24)

La ragazza aveva ricevuto la prima dose del vaccino il 25 maggio, nell’open day riservato agli over 18. 7 aprile 2021. A meno di due mesi dall'ultima decisione si cambia ancora: Astrazeneca viene raccomandato per i soggetti over 60. (IL GIORNO)

L’Europa non ha le competenze necessarie, molto è nazionale e questo non va bene. (LaPresse) – Per quanto riguarda AstraZeneca, quella dei vaccini “è una materia sulla quale emerge chiaramente come l’assenza di coordinamento europeo sia un grave problema. (LaPresse)

Avendo osservato la sua efficacia contro il Covid, molti medici prescrivono agli infetti l'antiparassitario ivermectina. Ma anziché favorire i test, le Asl, su impulso dei regolatori, schedano e fanno controllare le farmacie che preparano il medicinale dietro ricetta. (La Verità)

Le segnalazioni gravi corrispondono al 10,4% del totale, con un tasso di 21 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione. (PharmaStar)

Trombosi dopo AstraZeneca: in Italia 1 caso su 100mila somministrazioni Il report dell'Aifa precisa: "Nessuna segnalazione dopo la seconda dose". Un caso di trombosi ogni 100mila dosi di vaccino AstraZeneca. (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr