Astrazeneca e trombosi, Aifa: no segnali rischio per vaccino Pfizer e Moderna

Astrazeneca e trombosi, Aifa: no segnali rischio per vaccino Pfizer e Moderna
Adnkronos INTERNO

Dopo le news arrivate dall'Ema e la raccomandazione in Italia sull'uso di AstraZeneca per gli over 60, la Commissione tecnico scientifica dell'Agenzia italiana del farmaco Aifa, nell'allegato alla circolare con cui il ministero della Salute aggiorna le indicazioni per l'uso del vaccino AstraZeneca, fa riferimento anche agli altri farmaci.

Leggi anche AstraZeneca in Italia, seconda dose con stesso vaccino. (Adnkronos)

Ne parlano anche altri giornali

Stanno ricevendo Astrazeneca i cittadini della categoria caregiver esclusivamente sopra i 60 anni d'età, così come indicato dalla circolare del Ministero della Salute di mercoledì, mentre gli under 60 ricevono il vaccino Pfizer (NapoliToday)

Il generale ha aggiunto che da ora “l’inoculazione del vaccino AstraZeneca è aperta alla platea dei 60-79 anni, mentre gli under 60 che hanno già ricevuto la prima dose, riceveranno anche la seconda” (Virgilio Notizie)

“C’è questo tipo di possibilità di indicazione – ha aggiunto – poi l’attuazione pratica spetta al ministero della Salute con le opportune circolari, però i presupposti immunologici e biologici ci sono tutti” Questo indubitabilmente consente di incrementare il numero delle persone che possono ricevere la prima dose”. (LaPresse)

Vaccini in Sicilia, riaperte le prenotazioni per over 80 e fragili: arrivate 113mila dosi Pfizer

La prossima consegna prevista il 12 aprile, slitterà al 14, con solo la metà delle 22700 dosi annunciate Per questo farmaco le scorte di riserva ci sono: 56 mila dosi in magazzino, ma nessuna certezza su future consegne. (La Repubblica)

Aifa "In arrivo 17 milioni di dosi Pfizer e 7-10 milioni J&J" Dosi sufficienti per arrivare alla copertura prevista di 500mila vaccinati al giorno. "Nel secondo trimestre avremo in arrivo 17 milioni di dosi Pfizer, e Johnson&Johnson verso fine aprile per altri 7-10 milioni, Moderna arriverà in una dose più bassa. (Ottopagine)

Nel frattempo si lavora per attivare le prenotazioni della fascia 65-79 anni, a cui verrà somministrato il vaccino AstraZeneca. Sotto l'occhio della commissioni ci sono i vaccinati ricadenti nella categoria 'altro' che nelle4 regioni risultano avere numeri ben maggiori rispetto alla media nazionale (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr